EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Ricetta del pesto alla siciliana: per un primo piatto ricco di gusto

    Un bel piatto di pasta è proprio quello che ci vuole per portare in tavola il meglio della tradizione italiana e per riuscire ad ottenere tutte le energie necessarie per affrontare la giornata. Se sei alla ricerca di un condimento dal sapore intenso, ti consigliamo assolutamente di provare il pesto alla siciliana. Pomodoro, ricotta, pecorino, pinoli, qualche foglia di basilico, gli ingredienti che scendono in campo in questa ricetta sono semplici e genuini, buonissimi. Andiamo insieme alla scoperta delle origini del pesto alla siciliana e come realizzarlo. 

    Le origini del pesto alla siciliana

    Il pesto alla siciliana nasce a Trapani. In passato proprio nel porto di Trapani erano soliti fermarsi i genovesi, durante i viaggi di ritorno dall’Oriente. Già a quel tempo i genovesi erano molto attaccati alle loro tradizioni culinarie, tanto da raccontare in modo accorato la ricetta del loro amato pesto agli amici di Trapani. I trapanesi trovarono che quella ricetta era davvero molto interessante e gustosa. C’era qualcosa però che mancava, mancavano i sapori tipici della Sicilia. Così le donne di Trapani provarono ad arricchire la ricetta genovese con alcuni dei prodotti che erano solite utilizzare quotidianamente. Ecco come è nato il pesto alla siciliana!

    Gli ingredienti necessari per la preparazione del pesto 

    Il pesto alla siciliana è disponibile già pronto al supermercato. Perché però non realizzarlo a casa con ingredienti freschi? Dopotutto si tratta di una ricetta semplicissima, che anche i meno esperti possono riuscire a portare in tavola senza difficoltà. Ecco allora la lista degli ingredienti di cui hai bisogno per la preparazione del tuo pesto: 

    • 500 g di pomodori ramati
    • 100 g di pecorino stagionato grattugiato
    • 150 g di ricotta vaccina fresca
    • 50 g di pinoli
    • 1 spicchio di aglio
    • Basilico q.b.
    • Sale fino q.b.
    • Olio extra vergine di oliva q.b.
    • Peperoncino qb. 

    Procedimento per la preparazione del pesto alla siciliana 

    Come abbiamo poco fa avuto modo di osservare, la preparazione del pesto alla siciliana è molto semplice. Ecco spiegata la ricetta step by step: 

    • Lava in modo accurato i pomodori, tagliali a metà e togli tutti i semi. A questo punto taglia i pomodori a cubetti. 
    • Lava e asciuga le foglie di basilico. 
    • Prendi il robot da cucina oppure il frullatore e inserisci al suo interno i pomodori, le foglie di basilico, i pinoli e il pecorino grattugiato. Se lo desideri, aggiungi un pizzico di peperoncino. 
    • Inserisci anche la ricotta, lo spicchio di aglio che avrai in precedenza sbucciato e il sale. 
    • Aziona il robot da cucina o il frullatore. 
    • Dopo qualche istante aggiunti anche l’olio extra vergine di oliva. 
    • Continua a far andare il robot da cucina sino a quando il composto non risulta omogeneo e cremoso.

    Come mangiare il pesto alla siciliana

    I siciliani sono soliti condire le busiate con il pesto alla siciliana. Non è detto però che tu riesca a trovare questo formato nei supermercati delle altre regioni. In alternativa alle busiate puoi scegliere qualsiasi formato di pasta preferisci, purché corto però. Non è detto che tu debba necessariamente mangiare il pesto alla siciliana con la pasta. Puoi anche condire con il pesto dei crostini da portare in tavola al momento dell’aperitivo oppure dell’antipasto. Non solo, puoi anche inserire un po’ di questo squisito condimento in tramezzini e panini, al posto delle classiche salse.

    Fonte: pianetadonne.blog

    Published by:
  • Come fare il gelato fatto in casa

    Per fare il gelato in casa non c’è bisogno di usare la panna: insomma, con i giusti accorgimenti è possibile ottenere una versione light di questo alimento, che non è solo goloso ma anche nutriente. Tutto ciò di cui si ha bisogno è rappresentato da 5 cucchiai di zucchero, mezzo litro di latte e una bustina di vanillina. Il primo passo da seguire consiste nel versare il latte in uno o più vasetti di vetro, riempiendoli fino a tre quarti della loro altezza. A quel punto il latte deve essere lasciato in freezer per 4 ore (nel caso in cui si utilizzi la gelatiera ne bastano 2).

    Continue reading
    Published by: