EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • La dieta italiana è amica della salute

    La dieta seguita dagli italiani favorisce la longevità. Nel nostro Paese il rischio di morte prematura è più contenuto grazie alla dieta.
    Contenere i carboidrati, incrementare la frutta, i legumi, la verdura e i grassi aiuta a mantenersi in salute e ad allungare le speranze di vita. In Italia le speranze di vita sono piuttosto alte perchè favorite da un apporto corretti di micronutrienti.

    La dieta italiana è salutare

    La dieta seguita dalla maggioranza degli italiani favorisce il benessere. Una ricerca scientifica dell’Osservatorio nutrizionale Grana Padano ha svolto un’indagine sull’alimentazione di ben 4500 italiani, donne ed uomini, con un’età media di 52 anni. Dai risultati si evidenzia che nel nostro Paese i micronutrienti che si assumono sono molto simili a quelli indicati dal LARN. Secondo gli esperti la longevità si raggiunge consumando verdura, frutta, legumi e grassi che dopo esser stati considerati dannosi sono stati rivalutati. Sono fondamentali per l’apparato cardiovascolare e per ridurre le possibilità di andare incontro ad ictus o altre patologie

    Facendo riferimento ai dati dell’Istat in Italia l’età media delle donne è di circa 85 anni mentre per gli uomini è di circa 80 anni. La spiegazione deve essere cercata nel fatto che l’alimentazione tipica del nostro Paese fornisce la corretta quota di nutrienti e prende ispirazione dalla dieta mediterranea.

    La dieta italiana in cucina

    In cucina la dieta italiana propone molte alternative gustose e pratiche. Per seguire la dieta mediterranea in tavola si possono portare pietanze che abbinino cereali e legumi come la pasta e ceci, il riso alle lenticchie. La verdura si può gustare cruda, magari abbinata ad un secondo, oppure cotta e trasformata in crocchette, frittelle o sformati.
    Per assicurarsi il corretto apporto di grassi buoni è bene alternare carne e pesce, soprattutto azzurro e formaggi sia stagionati che freschi. Nell’alimentazione bisogna inserire quotidianamente i latticini; oltre al latte si può scegliere la ricotta e lo yogurt che sazia ed apporta proteine e fermenti lattici.
    Il condimento da privilegiare dovrebbe essere l’olio extra vergine d’oliva a crudo che contiene grassi monoinsaturi, vitamina A e vitamina E.

    Published by:
  • Zuppa di verdure al forno

    La zuppa di verdure al forno è un piatto invernale dal sapore rustico. Nutriente e salutare la zuppa di verdure al forno è una proposta particolare che si può anche preparare in anticipo.
    Durante la stagione fredda le verdure da consumare sono davvero tante e comprendono carciofi, bietole, rape, barbabietole, crucifere, spinaci ma anche finocchi e topinambur.

    Continue reading

    Published by:
  • Mandarini, le proprietà

    I mandarini sono dei frutti di stagione. Succosi ed invitanti i mandarini appartengono alla famiglia degli agrumi. Utili per la salute vengono raccolti a partire dall’autunno inoltrato fino a primavera.
    Al momento dell’acquisto i mandarini non devono essere avvizziti e la buccia deve essere lucente e senza macchia. Privilegiamo sempre il prodotto di origine nazionale.

    Continue reading

    Published by:
  • Teglia di patate americane

    La teglia di patate americane è un contorno dal sapore speciale ed insolito. Gli ingredienti della teglia di patate americane sono poco costosi e molto comuni. Le patate americane, chiamate dolci o batate, contengono pochi grassi e buone percentuali di vitamine, in particolare vitamina A e betacarotene. Hanno un gusto dolciastro e piacevole facile da abbinare anche col pesce e la carne.

    Golose e particolare le patate americane contengono pochi grassi e molte fibre utili per regolarizzare il transito intestinale. Possono essere fritte,lessate o trasformate in purè o crocchette ma anche usate per tante ricette dolci. Infatti, le patate americane sono l’ideale per morbide torte e per frittelle speciali.
    La nostra ricetta della teglia di patate americane è un contorno vegetariano che si può trasformare in un piatto più sostanzioso aggiungendo altro formaggio o dei salumi.
    Ecco come preparare la teglia di patate americane in poche mosse.
    Ingredienti:
    3 patate americane medie
    Sale
    Pane grattato
    150 grammi di formaggio grattugiato
    1 mozzarella
    2 dl di panna da cucina
    60 grammi di burro
    Noce moscata
    2 cucchiai di gherigli di noci
    Sbucciamo le patate e affettiamole molto sottilmente. Imburriamo una pirofila con i bordi alti, tagliamo la mozzarella a dadi piccoli e sbricioliamo i gherigli in maniera grossolana. In una ciotola mettiamo la panna, un pizzico di noce moscata e una presa di sale, mescolando con cura. Facciamo un primo strato di patate, condiamo con la panna e poi con la mozzarella a dadini. Continuiamo con le fette di patate e copriamo con altra panna. L’ultimo strato deve essere formato dai dadini di mozzarella. Spolveriamo con pane grattugiato e condiamo con il burro a fiocchetti. Mettiamo in forno già caldo per circa 20 minuti a 180 gradi. Appena la superficie diventa dorata sforniamo e completiamo con i gherigli di noce. Serviamo subito.

    Published by:
  • Pinza veneta, dolce della Befana

    La pinza veneta è una tipica ricetta per la festa della Befana. Rustica e semplice la pinza veneta è una torta antica e contadina, preparata con farina di mais e frutta secca.
    Non esiste un’unica ricetta perché le varianti sono numerose e variano non soltanto secondo la zona geografica ma anche le usanze familiari. In alcune preparazioni non si usa il lievito mentre in altre la grappa è sostituita con dei liquori.

    Continue reading

    Published by:
  • Radicchio grigliato

    Il radicchio grigliato è un antipasto vegetariano. Facile da preparare il radicchio al grigliato è una ricetta invernale che porta in tavola una delle grandi eccellenze del nostro territorio.
    Il radicchio è molto versatile e si può gustare crudo o cotto, perché si abbina non soltanto alla carne ma anche ai cereali. Infatti, è spesso proposto con la pasta ed il riso ma anche in torte salate e frittate.

    Il suo leggero retrogusto amarognolo è molto particolare e può essere più o meno spiccato secondo la varietà. Sviluppa poche calorie, circa 23 ogni 100 grammi, e ha un buon contenuto di fibre che migliorano il transito intestinale. Inoltre, contiene acqua, vitamina C, calcio, fosforo e potassio mentre è privo di colesterolo.
    E’ bene mangiare il radicchio perché favorisce l’attività del fegato, depura e sazia a lungo; può essere utile anche nel regolare i valori di colesterolo nel sangue. Un altro vantaggio è la buona percentuale di antiossidanti.
    Nella nostra ricetta il radicchio viene grigliato e poi aromatizzato col miele che regala un tocco di dolcezza che si può ottenere anche con l’aceto balsamico.
    Vediamo come preparare il radicchio grigliato.
    Ingredienti:
    2cespi di radicchio trevisano
    Olio extra vergine d’oliva
    1 cucchiaio di miele millefiori
    Sale
    Olio extra vergine d’oliva
    Formaggio a scaglie
    Mondiamo il radicchio, eliminando le foglie più rovinate e la parte terminale del gambo. Tagliamo ogni cespo in quattro e scaldiamo la piastra; grigliamo e trasferiamo su un vassoio. Mettiamo il miele in una ciotola uniamo qualche cucchiaio d’olio e misceliamo bene.
    Cospargiamo il radicchio con l’emulsione, saliamo e completiamo col formaggio grattugiato. Serviamo subito.

    Published by:
  • Pangiallo romano, la nostra ricetta

    Il pangiallo romano è un dolce della tradizione romana. Tipico delle festività natalizie il pangiallo romano si prepara con ingredienti semplici come il miele e la frutta secca. Può essere considerato in parte simile ad altri dolci regionali che si preparano per il Natale. E’ il caso del panettone dolce della Liguria e del panpepato toscano che riprendono ricette molto antiche.

    Continue reading

    Published by: