EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Spaghetti al pesto di menta

    Gli spaghetti al pesto di menta hanno un sapore fresco, piacevole e molto estivo. Il pesto tradizionale ligure si prepara con il basilico mentre noi vi proponiamo l’alternativa della menta. Gli spaghetti al pesto di menta sono un’idea estiva divertente che permette di realizzare un primo piatto colorato e dal sapore intenso e molto piacevole. Si tratta di un primo piatto facile da preparare, poco costoso e veramente profumato che può essere reso ancora più speciale con usando degli spaghetti integrali o preparati con altri cereali.

    Gli spaghetti al pesto di menta si preparano in poche mosse utilizzando un frullatore ma si possono realizzare anche ricorrendo ad un classico mortaio.

    Per prepararli abbiamo bisogno di pinoli e menta fresca, facilmente reperibile al supermercato. Per avere sempre a disposizione la menta si può pensare di coltivarla sul balcone di casa; l’importante è che venga sistemata a mezz’ombra e sia annaffiata con frequenza. Sul mercato si trovano tante varietà di menta, come la piperita o la romana.

    Ecco come preparare gli spaghetti al pesto di menta.

    Ingredienti:

    250 grammi di spaghetti integrali

    1 manciata di foglie di menta fresca

    Olio extra vergine d’oliva

    Sale

    100 grammi di formaggio grattugiato

    3 cucchiai di pinoli

    Portiamo a bollore l’acqua salata per la pasta. Nel frattempo laviamo le foglie di menta fresca e mettiamole nel bicchiere del frullatore; aggiungiamo il formaggio, i pinoli e infine i 4 cucchiai d’olio. Iniziamo a frullare a scatti e se è necessario uniamo poca acqua di cottura degli spaghetti. Il risultato deve essere una salsa densa, omogenea e senza grumi.

    Scoliamo la pasta eliminando tutta l’acqua di cottura, trasferiamola in una zuppiera e condiamo con il pesto mescolando con molta cura, in modo che il condimento sia perfettamente distribuito. Completiamo il piatto con una spolverata di formaggio, decoriamo con altre foglie di menta fresca e serviamo subito.

    Published by:
  • Pomodori e zucchine gratinati

    I pomodori e  zucchine gratinati sono veramente deliziosi perché uniscono i sapori più amati dell’estate.I pomodori e le zucchine gratinati sono un secondo vegetariano saziante, leggero e digeribile che permette di fare la scorta di vitamine, antiossidanti e fibre, utili per la salute del tratto digerente.

    I rossi e succosi pomodori contengono licopene, acqua e minerali mentre le zucchine hanno pochi grassi, molta acqua e fibre. Sono alimenti salutari perché saziano a lungo e velocemente apportando un introito calorico limitato.

    La gratinatura è una tecnica di cucina molto versatile che si presta anche agli ortaggi estivi e che può essere resa ancora più speciale con del buon formaggio grattugiato, della scorza di limone o della frutta secca, come per esempio le nocciole.

    La ricetta per pomodori e  zucchine gratinate che si può preparare in anticipo e poi infornata poco prima di andare a tavola.

    Ecco come preparare i pomodori e zucchine gratinate.

    Ingredienti:

    500 grammi di zucchine bianche

    500 grammi di pomodori perini

    Olio extra vergine d’oliva

    Sale

    1 spicchio d’aglio

    Pane grattugiato

    Menta fresca

    Per preparare un ottimo piatto le zucchine e pomodori gratinati iniziamo tritando la menta e l’aglio. di seguito misceliamo la menta e l’aglio col pane fino ad avere un composto omogeneo. Ora laviamo le zucchine, affettiamo tutto e saliamo leggermente. Prepariamo la teglia per il forno che andiamo ad ungere con attenzione. Procediamo:mettiamo le verdure in ordine e spolveriamo col pane, facendo attenzione che ne sia ricoperta tutta la superficie degli ortaggi. Condiamo la nostra preparazione con abbondante olio. Adesso possiamo infornare per circa 20 minuti a 180 gradi, passando poi alla funzione grill per 5 minuti. La superficie deve risultare ben dorata ma non bruciata. Possiamo portare in tavola direttamente con la teglia; inoltre si può preparare anche in versione monoporzione. Si gusta tiepido oppure freddo.

     

     

    Published by:
  • Mozzarella per pizza: come distinguere latte e cagliate

    Sia i pizzaioli amatoriali, che si dilettano con forno e impasti per amici e parenti, sia quelli professionali, che lavorano in pizzerie e ristoranti, si trovano spesso di fronte al dilemma della mozzarella per pizza. Meglio quella realizzata appositamente per la cottura, già disidratata, o la classica fior di latte, succosa e dal sapore inconfondibile? Per motivi di praticità, ovviamente, la prima è la più diffusa e utilizzata, ma bisogna fare attenzione alla sua qualità, perché non sempre la mozzarella per pizza rispetta i canoni di lavorazione tradizionali. Il latte può infatti essere sostituito con la cagliata, presentando così risultati diversi e inferiori dal punto di vista della qualità.

    Continue reading

    Published by:
  • Crostata di frutta fresca estiva

    La crostata di  frutta fresca estiva è un dolce estivo facile ma non banale che si può preparare anche in monoporzione ed è arricchito con la ricotta. La ricotta deriva dalla lavorazione del siero, è un alimento leggero che contiene minerali, come il calcio, grassi e proteine. In commercio si trova ricotta vaccina, di pecora o di bufala.

    La prima è, senza dubbio, la più conosciuta ed utilizzata perché ha un sapore delicato, è leggera e si può impiegare per ricette salate e dolci.

    Continue reading

    Published by:
  • Gamberetti al brandy

    I gamberetti al brandy sono una delizia facile da preparare.
    In genere i gamberetti hanno bisogno di pochissimi minuti di cottura e si prestano a tante ricette, dalla pasta alle torte salate.

    Essi sono  crostacei molto diffusi che si possono acquistare surgelati oppure freschi, sia di provenienza nazionale che estera, essi  contengono minerali come il potassio ed il fosforo e tante proteine ma hanno anche una buona presenza di colesterolo.

    I gamberetti sono di piccole dimensioni ed hanno un colore rosa con sfumature aranciate che diventano più intense nell’area prossima alle zampe.

    Possono essere semplicemente sbollentati e conditi con olio extra vergine d’oliva oppure impiegati per condire primi piatti o per farcire golosi tramezzini e panini pic nic ai gamberetti e salsa rosa.

    Continue reading

    Published by:
  • Prosecco DOC vola sui mercati internazionali

    La produzione di Prosecco Doc attesa dalla vendemmia 2017 si dovrebbe attestare sui volumi dello scorso anno. L’annata, che al suo debutto ha suscitato non poche incognite per i viticoltori, si presenta oggi ottimale sul fronte delle condizioni sanitarie del vigneto.

    Questo elemento, unitamente all’incremento delle superfici iscritte allo schedario e allo sblocco della riserva vendemmiale 2016, dovrebbe garantire, dal punto di vista della quantità, una produzione in linea con la domanda.

    Continue reading

    Published by:
  • Sprechi alimentari: crisi?

    Sprechi alimentari e agricoltura in crisi. Lo scempio di tonnellate di ortaggi e verdura piantati, non raccolti e lasciati marcire nei campi in Puglia. Uno schiaffo alla povertà che si ripete ciclicamente e un’altra sconfitta delle politiche italiane sull’agroalimentare. Perché non venga perpetrato il più grande spreco alimentare estivo e perché si dia sostegno alle aziende agricole contro questa calamità intervenga direttamente lo Stato

      Continue reading

    Published by: