EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Menta&Rosmarino- Cucino con voi » Gennaio 18, 2012

Daily Archives: Gennaio 18, 2012

Fusilli alla mia maniera

Fusilli alla mia manieraFusilli alla mia maniera

Ingredienti per 4 persone

Fusilli: g 350
Pomodori da sugo: g 300
Due melanzane
Uno spicchio di aglio
Un mazzetto di basilico
Ricotta salata: g80
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe


Lavate le melanzane, tagliatele a pozzetti, disponetele in uno scolapasta, pressatele con le mani, per eliminare l’acqua di vegetazione, cospargetele con il sale grosso e lasciate riposare per mezz’ora. Lavate i pomodori, sbollentateli in acqua per dieci secondi, sgocciolateli, eliminate la pelle, i semi e l’acqua di vegetazione e tagliateli a spicchi. Versate in una padella 100 grammidi
olio, unite l’aglio schiacciato e portate sul fuoco; quando l’aglio raggiunge la doratura, aggiungete i pomodori, insaporite con il basilico sminuzzato, salate, pepate e continuate la cottura per quindici minuti. Cuocete i fusilli in acqua leggermente salata e scolateli al dente. Nel frattempo, lavate e asciugate le melanzane, friggetele in una padella con l’olio caldo e toglietele dal fuoco. Condite i fusilli con il sugo di pomodoro e le melanzane fritte, disponeteli nel piatto da portata e cospargete la preparazione con la ricotta salata a scaglie.


Published by:

Crocchette di patate

Crocchette di patateCrocchette di patate

Ingredienti


Kg 1 di patate
un uovo intero e 3 tuorli
farina
grasso per friggere
sale,pepe,noce moscata
g 100 pangrattato

Esecuzione

Sbucciate le patate, tagliatele a pezzi grossi, lavatele e cuocetele nell’acqua salata. Scolatele bene e passatele. Se fossero troppo molli, fatele asciugare mescolando il passato per qualche minuto sul fuoco. Lontano dal fuoco, aggiungete i tre tuorli, uno per volta, quindi condite con sale. pepe e noce moscata grattugiata Lasciate riposare per 15 minuti Cospargete il tagliere di farina, quindi, dopo aver mescolato un poco la purea per renderla ben liscia, dividetela m 4 parti uguali. Rotolate una prima

parte sul tagliere, in modo da formare un tubo di cm. 3 di diametro, che dividere te m pozzetti lunghi circa6 centimetri. Procedete allo stesso modo con le altre parti.


In una scodella fonda battete l’uovo intero e salato, quindi tuffateci le crocchette, una alla volta, e rotolatele nel pangrattato, lasciandole poi asciugare per 10 minuti. Affiancate le crocchette nel cestello della friggitrice e tuffatele nel grasso ben caldo, ma non fumante, lasciandole cuocere per circa 5 minuti, finché siano ben dorate.

Scolatele sulla carta assorbente e mettetele alla fine nel forno caldo, aperto, perché risultino croccanti.


Published by:

Minestra Parmentier

Minestra ParmentierMinestra Parmentier

Ingredienti per 6 persone
gr 500 di patate,
2 porri,
un cucchiaio di sale,
2 litri di acqua,
2 tuorli d’uovo(facoltativi),
gr 100 di panna fresca,
una tazza di dadini di pane,
gr 30 di burro.

Esecuzione
Mondate i porri, scartando le foglie verdi, lavateli e tagliate la parte bianca tenera in 4 parti e poi a pozzetti. Sbucciate le patate e tagliatele a quarti (se alla fine della cottura preferite non passare la minestra dal passaverdura, tagliatele invece a piccoli. Mettete le verdure sul fuoco in due litri di acqua salata e cuocetele da 40 a 45 minuti Se necessario, schiumate. Passate la minestra dal passaverdure o frullatela nel frullatore, oppure, se preferite, lasciate la così com’ è. In una ciotola mescolate i tuorli con la panna e con qualche cucchiaio di minestra. Al momento di servire, versate il miscuglio, fuori dal fuoco, nella minestra calda, sbattendola con una frusta.
Intanto avrete fatto dorare nel burro i dadini di pane (la sola mollica): serviteli assieme alla minestra, in un piatto a parte.

Published by:

Vitello in gelatina

Vitello in gelatina
Occorrente per 8 persone
Kg ,800 circa di noce di vitello,
gr di prosciutto cotto tagliato in una sola fetta,
un piedino di vitello tagliato a metà per il lungo,
un cucchiaio d’olio,
3 carote,
3 cipolle,
un mazzetto di erbette profumate,
bicchiere di bianco secco,
sale, pepe,
2 chiodi di garofano,
un bicchiere d’acqua.
Per accompagnare pomodori ripieni di insalata russa e verdure lesse.



Esecuzione
Fate tagliare il prosciutto in una sola fetta dello spessore di circa un centimetro, togliete il grasso e ritagliatelo a liste. Con l’apposito lardellatoio praticate dei fori nella carne (nel senso della lunghezza) e introducete le liste di prosciutto Legate la carne con diversi giri di spago. Passate il piedino sulla fiamma, raschiatene la pelle, lavatelo, tagliatelo a pezzi e scottatelo per 10 minuti nell’acqua in ebollizione. Mettete la carne sul fuoco in una casseruola con l’olio, e fatela rosolare da ogni lato, quindi irroratela di vino e, quando questo sarà in parte evaporato, unite le carote tagliate a fette spesse, le cipolle intere (in una delle quali avrete infilato i chiodi di garofano), il mazzetto profumato e il piedino di vitello. Versateci l’acqua, condite con sale e pepe, coprite, e cuocete a calore moderato, su di un fornello sormontato da una reticella, per circa un’ora e mezzo, rivoltando la carne soltanto a metà cottura: è pronta quando, bucandola nel centro, risulterà tenera. Lasciatela intiepidire e poi toglietela dal tegame. Passate il fondo di cottura da un colino in una ciotola e. quando sarà freddo, sgrassatelo (sarà diventato gelatina). Slegate la carne, tagliatela a fettine che disporrete nel piatto da portata, quindi spennellatele con la gelatina leggermente liquefatta. Guarnite il piatto con i pomodori, le verdure e la gelatina rimasta, tagliata a dadi.

Published by:

Uova affogate al curry

Uova affogate al curry

Occorrente

per 6 persone
12 nova fresche,
12 fette di pane,
un bicchiere d’olio,
mezzo litro di salsa,
besciamella,
3 cucchiai di curry,
un bicchiere d’acelo,
sale, pepe



Esecuzione

Preparate per prima cosa la salsa besciamella e aggiungete ad essa II curry, il sale e il pepe, più o meno a seconda del vostro gusto. Tagliate le fette di pane tonde e friggetele nell’olio. Riempite a metà d’acqua una casseruola, portatela all’ebollizione e aggiungete l’aceto. Non appena l’acqua rialzerà il bollore, abbassate la fiamma, regolandola in modo che l’acqua bolla appena.

Rompete le uova, una alla volta, lasciandole cadere nell’acqua, e, quando risalgono a galla, rivoltatele. Lasciatele cuocere per 3 minuti, quindi scolatele con la schiumarola.

Disponetele su un canovaccio bagnato e strizzato, disteso sul tavolo, e ritagliate le sbavature di chiara. Mettete ogni uovo su di un crostone di pane, disposto sul piatto da portata riscaldato, e cospargetelo di salsa al curry, bollente. Per fare la salsa besciamella procedete cosi: scaldate in una casseruola gr. 50 di burro, aggiungete gr. 50 di farina e mescolatela fuori dal fuoco, sciogliendo i grumi. Rimettete la casseruola sul fuoco e non appena il miscuglio comincerà a spumeggiare, bagnatelo con mezzo litro di latte. Mescolate per 20 minuti, a calore moderato.


Published by:

Bavarese di Fragole

Bavarese di fragole Bavarese di fragole
Occorrente per 6 persone
gr. 750 di fragole mature.
mezzo limone, gr 350 di zucchero,
una bustina di zucchero vanigliato,
1/2 di litro di panna tresca.
15 fogli dì colla di pesce
(gelatina) ammollata nell’acqua fredda.
Per la crema inglese
3 tuorli d’uovo,
gr. 75 di zucchero,
1/4 di litro di latte,
mezza bustina dì vaniglina.
Per la preparazione
Uno stampo della capacità di un litro e mezzo.

Esecuzione
Mondate le fragole, lavatele velocemente in uno scolapasta, scolatele e fatele asciugare su di  un canovaccio. Passatele dal passa-verdure, montato con la ruota a fori piccoli, e mescolatele al succo di limone. Mettete lo zucchero in una casseruola a fondo spesso, inumiditelo appena con un po’ di acqua fredda e scaldatelo. Non appena alzerà il bollore, aggiungete la gelatina scolata e strizzata, mescolatela subito fuori dal fuoco con un cucchiaio di legno, finché non sia completamente liquefatta, unite
quindi il passato di fragole e lo zucchero vanigliato e lasciate raffreddare il miscuglio finché non incomincerà a rapprendersi. A parte montate la panna con una frusta, fino a che, sollevandola, non faccia i «pennacchi»: mescolatela alle fragole, schiacciando bene i grumi con un cucchiaio, ed infine versate il miscuglio nello stampo bagnato d’acqua (oppure unto leggermente d’olio di semi). Copritelo e mettetelo nel frigorifero (non nel freezer), per almeno 4 ore. Sformatelo sul piatto di portata e servitelo insieme a una crema inglese fredda apparsa in Grazia 1782) oppure insieme a mezzo litro di panna montata leggermente zuccherata (con 2-3 cucchiai di zucchero a velo).

Published by: