EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Author Archives: hermanndelmauriziano

I vantaggi di utilizzare le gelatiere domestiche

 

Le gelatiere domestiche oggi disponibili in commercio sono in grado di garantire un gelato fatto in casa di alta qualità, ma si tratta di elettrodomestici piuttosto ingombranti, che necessitano di tempo per poter preparare un buon gelato e quindi di molta pazienza. Non sarebbe quindi preferibile andare ad acquistare il gelato al primo supermercato disponibile oppure in una gelateria artigianale della città? Molte persone credono proprio di sì e considerano infatti le gelatiere domestiche degli elettrodomestici del tutto inutili, da non acquistare. Queste persone in realtà si sbagliano, perché acquistando e utilizzando una gelatiera domestica è possibile ottenere molti vantaggi.

Continue reading

Published by:

Il ghee, la ricetta e gli utilizzi

 

Il ghee è conosciuto anche come burro chiarificato. Da utilizzare per la cucina o il benessere il ghee si può preparare da sé oppure acquistare al supermercato. E’ privo di lattosio, si conserva a lungo ed è di colore paglierino.

Il ghee, la ricetta
Per un buon ghee è fondamentale avere un ottimo burro ed un vasetto di vetro con capsula da sterilizzare. All’interno di un pentolino con fondo spesso si mette il burro e si accende il gas a fiamma bassa. Si lascia sciogliere il burro e con un mestolo forato si elimina tutta la schiuma che si forma in superficie. Appena è tutto fuso bisogna filtrare il prodotto usando una garza o un colino a fori stretti. Adesso bisogna travasarlo all’interno di un barattolo di vetro sterilizzato. Quando il ghee è perfettamente freddo si chiude il recipiente e si mette in frigorifero. Si conserva a lungo a patto che venga tenuto all’interno di un contenitore chiuso.
Se si desidera acquistare già pronto si può reperire nei supermercati nel reparto frigorifero, spesso vicino al burro tradizionale.

Il ghee, gli utilizzi

Si tratta di un alimento impiegato dalla medicina ayurvedica da secoli per lenire piccole scottature o ferite.
E’ indicato per nutrire ed idratare i capelli e la pelle in modo semplice e naturale. Viene impiegato per favorire la cicatrizzazione di lesioni di minima entità e durante l’inverno è l’ideale per combattere la pelle secca.
In cucina è piuttosto versatile perché si può impiegare in moltissime preparazioni. Ha sapore e profumo delicati che non alterano quelli delle pietanze.
Grazie all’elevato punto di fumo è ideale per le fritture ed i soffritti. E’ un ottimo condimento e si presta anche per la preparazione di ricette dolci come torte e biscotti.
Il ghee non contiene lattosio, è digeribile e ha una buona percentuale di acidi grassi.

Published by:

I diversi tipi di carne in una corretta alimentazione


La salute è, senza dubbio alcuno, il fattore più importante nella vita di qualunque essere vivente. Cercare quanto più possibile di mantenerla in buono stato è fondamentale per il benessere e, in questo campo, niente gioca un ruolo importante della combinazione tra attività fisica e corretta alimentazione. Questa, per essere sana, deve essere completa ed equilibrata. Deve quindi includere ogni tipo di alimento, senza escluderne nessuno. Inclusa la carne, che grazie al grande apporto di ferro, proteine e altri fondamentali elementi nutritivi, risulta un alimento essenziale nelle diete.

Continue reading

Published by:

Come si usano in cucina i tartufi di Acqualagna?

I tartufi di Acqualagna sono molto conosciuti in tutto il mondo e probabilmente sono una delle varietà più buone che esistano.
Esistono vari tipi di tartufi ad Acqualagna, i quali differiscono tra di loro per periodo di raccolta e sapore, ed è possibile reperirli con facilità in diversi siti che vendono i tartufi freschi online, in base proprio alla loro stagionalità.

Il più costoso tartufo in commercio, ed anche il più famoso, è il Tuber Magnatum Pico. Questo tartufo bianco è di forma tondeggiante ed all’esterno si presenta liscio al tatto. Il colore interno può variare dal marrone al rosa, in base al grado di maturazione in cui si trova. È molto digeribile e all’olfatto il suo odore è piuttosto forte.
Al gusto è molto aromatico, infatti in genere viene utilizzato crudo, affettato a piccolissime scaglie su piatti come risotto, parmigiana o un bel uovo all’occhio di bue.
Un altro tartufo di Acqualagna è il Tuber Melanosporum Vitt.

Questo tartufo è di colore nero ed al tatto si presenta molto ruvido e rugoso. L’interno è chiaro, se acerbo, ma diventa nero a completa maturazione. Viene considerato un tartufo di eccellenza. Per poterlo gustare al meglio è necessario cuocerlo.
Non va soffritto o rosolato, piuttosto può essere ben inserito nel ripieno dei ravioli e tortelli, oppure inserito nel ripieno di un bel volatile come il tacchino.

Ad Acqualagna è presente anche il Tuber Borchii Vitt, tartufo tondo che in genere resta di piccole dimensioni. È di colore chiaro, tuttavia è meno profumato rispetto al Tuber Magnatum Pico. Anche in questo caso, essendo un tartufo bianco, è consigliabile l’utilizzo crudo su vari tipi di piatti.
Risulta ottimo il suo accostamento con le tagliatelle al burro fuso.

Il Tuber Aestivum Vitt è l’ultima tipologia di tartufo di Acqualagna. Di colore scuro e una dimensione che varia dai 3 ai 10 centimetri, questo tartufo presenta all’esterno delle verruche di forma piramidale. All’interno è di color nocciola, con delle venature bianche. Il profumo ricorda quello dei funghi ed è sicuramente molto meno pregiato rispetto al Tuber Melanosporum Vitt. Essendo un tartufo nero è consigliabile gustarlo cotto.
Risulta ottimo il suo accostamento con il paté di fegato di vitello, oppure con gli spaghetti olio, acciughe e questo tartufo tritato.

Published by: