Cannonau un vino di Sardegna

1 Reply

Vini

Il Cannonau è un vino tipico della tradizione della Sardegna. Corposo, ricercato e persistente ha ottenuto nel 1972 il riconoscimento di Doc.

 Il Cannonau di Sardegna

Il vitigno Cannonau di Sardegna ha un’origine non ancora completamente chiarita. Le ipotesi più accreditate sostengono che sia autoctono dell’Isola o che sia stato importato all’epoca della dominazione fenicia.

Le uve del Cannonau di Sardegna vengono coltivate in molte zone dell’Isola che presentano caratteri climatici e geografici differenti. Il Cannonau Classico, vinificato in tutta la Sardegna, secondo il disciplinare è suddiviso nella sotto zona di Capo Ferrato che comprende i paesi di Villaputzu , Villasimius , Muravera e San Vito, di Jerzu in Ogliastra e il Cannonau di Oliena, noto anche come Nepente.

Cannonau un vino di Sardegna

Il Cannonau si ottiene da uve a bacca nera ricche di zuccheri e di sapore, grazie alla piena maturazione legata al clima caldo, ma anche ventoso, della regione.

In base al disciplinare, il Cannonau Doc Classico deve contenere uve Cannonau per un quantitativo minimo pari al 90% ed il restante 10% può essere costituito da uve nere adatte alla coltivazione in Sardegna; il Cannonau di Sardegna invece, secondo il disciplinare è composto dall’85% minimo da Cannonau sia ed il restante 15% da uve a bacca nera, idonee ad essere coltivate nell’Isola.

Le caratteristiche del Cannonau e gli abbinamenti

Le caratteristiche del Cannonau di Sardegna cambiano secondo la vinficazione eseguita che può essere in rosso, passito, riserva, dolce, classico e rosato. Il Cannonau Classico deve avere, in base al disciplinare, una gradazione alcolica minima di 13.5%; il colore è rosso intenso, granato, che assume sfumature più calde con l’invecchiamento. Il sapore è leggermente sapido, intenso e morbido.

Il Cannonau Doc rosso ha un profumo forte ed un sapore persistente e fruttato. Le caratteristiche organolettiche sono intense, con un retrogusto tanninico. Si serve, soprattutto, con preparazioni a base di carne come la pecora bollita, il porchetto e la cacciagione. Il vino Cannanou Doc rosso si apprezza con primi piatti, formaggi stagionati e pani tradizionali, come quelli a base di ciccioli e ricotta ma anche con salumi ed insaccati.

Il Cannonau rosato è fresco e profumato e si abbina molto bene con crostacei, pesci a carne bianca, e molluschi. Al temperatura di servizio si attesta attorno ai 12 gradi.

Sulle etichette del Cannonau Doc di Sardegna sono riportate alcune informazioni essenziali come il volume nominale del vino e la varietà di uvaggio impiegata.

Il Cannonau Doc dolce, così come il liquoroso, è ideale con i dolci tipici dell’Isola preparati con miele, ricotta e mandorle. Il sapore armonico e intenso è perfetto anche con tutti i dolci, come gelati e creme.