EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Gran Bretagna

Come cucinare il pollo al curry

 

Come cucinare il pollo al currySe state pensando ad una serata un po’ particolare con cucina etnica, senza però esser costretti a fare cose troppo complicate, il pollo al curry potrebbe essere quello che fa al caso vostro. Il pollo al curry è una ricetta tipica della cucina indiana, molto gustosa, che unisce la semplicità del pollo, al sapore delle spezie. A seconda delle tradizioni esistono molte ricette per preparare il pollo al curry, noi abbiamo preso spunto da Come Fare di Donna Moderna, per quella più classica. Naturalmente a seconda dei nostri gusti personali potremmo apportare delle modifiche.

Cosa serve: Innanzitutto per 4 persone avremmo bisogno di 300 gr di petto di pollo, due cucchiai di curry, 250 ml di panna liquida (ma può andare bene anche il latte), e poi ancora olio d’oliva, sale e pepe, un cucchiaio di maizena, ma se non si riesce a trovare anche di farina, ed infine 250 gr di riso.

Prima fase: Si inizia sminuzzando il pollo in tanti cubetti su un tagliere, dopodiché li si fa soffriggere in padella, nell’olio d’oliva a fuoco lento. Dopo si mette sale e pepe, aggiungendo mezzo bicchiere d’acqua e appena il pollo sarà dorato si aggiungono i due cucchiai curry. Dopodiché si appoggia il coperchio sulla padella e si lascia cuocere per 5 minuti.

Seconda fase: Si fa evaporare l’acqua sollevando il coperchio, e si aggiunge la panna liquida o il latte, nel caso si voglia fare la ricetta in modo più leggero, mescolando spesso per evitare che si attacchi tutto sul fondo della padella. La panna infatti tende a far attaccare tutti gli ingredienti, e quindi a bruciarli.

Terza fase: Ora è possibile aggiungere la maizena oppure la farina, cercando di mescolare bene per evitare che si creino grumi. Dopo che il preparato si sarà addensato, si lascia cuocere per altri 5 minuti.

Il pollo al curry adesso è pronto ma si consiglia di servirlo assieme ad una porzione di riso cotto per accompagnarlo.

 

 

Published by:

Scones vegetariani

Scones vegetariani

Gli scones sono piccole delizie inglesi da gustare con formaggi, marmellate o panna. Questi scones che vi presentiamo sono salati e senza burro ma si possono preparare anche dolci.

Scones vegetariani 

Ingredienti:

400 grammi di farina
1 cucchiaio di zucchero
1/2 bustina di lievito
5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva



Mettiamo la farina in una ciotola, uniamo il sale l’olio. Lavoriamo ed uniamo il lievito e lo zucchero. Impastiamo, stendiamo la sfoglia con il mattarello e ritagliamo dei tondi con un bicchiere. Mettiamo in una teglia imburrata e cuociamo per 10 minuti a 180 gradi. I nostri scones sono pronti da gustare.

Published by:

Come cucinare un fish and chips buono come nei pub inglesi?

Come cucinare un fish and chips buono come nei pub inglesi?Il fish and chips è un tipico piatto della cucina britannica, fatto da un filetto di pesce (in genere il merluzzo), impannato e fritto. Viene servito con le patatine fritte e una spruzzata di sale e aceto.
Il Fish and Chips viene generalmente consumato come pasto“take away” e non è solo famoso nel Regno Unito, ma anche in molte parti del mondo come in America, Australia e Nuova Zelanda. Molti si chiedono come mai proprio in Inghilterra  sia così diffuso questo piatto. Prima di tutto bisogna considerare il clima e il tipo diverso di alimentazione. Seconda cosa, la tradizione di questo piatto risale all’800, quando la pesca del mare del nord divenne molto più popolare.
Se siete nella capitale inglese, tra i ristoranti a Londra  che offrono un buon fish and chips vanni segnalati i seguenti: Freyer’s Delight, Rock and Sole Plaice, Costas Fish Restaurant, Golden Fish.
Cucinare il fish and chip non è difficile. Il segreto sta nella pastella. In molti ristornati si utilizza la birra per rendere la pastella molto più saporita.
Ingredienti: Birra, farina, lievito di birra, tuorlo e albume d’uovo
Per quanto riguarda il tipo del pesce, si può scegliere tra merluzzo, eglefino o platessa. Riguardo l’impanatura, ci sono due differenti scuole di pensiero: alcuni preferiscono il pan grattato, altri invece la farina.
1) Sbucciare la patate e tagliarle, affinché siano pronte da friggere
2) Mettete sul piatto un po’ di farina e lasciate i filetti di pesce nella farina, mentre fate la pastella
3) Mettere la farina, il bicarbonato di sodio, il sale e il pepe in una ciotola capiente
4) Aggiungere la birra a poco a poco, fermarsi.
5) Amalgamare bene la pastella e aggiungere del succo di limone o dell’aceto di malto se lo si desidera. Mescolare accuratamente di nuovo.
6) Prendete un filetto di pesce e immergetelo nella pastella
7) Immergere il tutto nell’olio e friggere a temperatura di 160 ° C.

Published by: