EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: capodanno

Pangiallo romano, la nostra ricetta

Il pangiallo romano è un dolce della tradizione romana. Tipico delle festività natalizie il pangiallo romano si prepara con ingredienti semplici come il miele e la frutta secca. Può essere considerato in parte simile ad altri dolci regionali che si preparano per il Natale. E’ il caso del panettone dolce della Liguria e del panpepato toscano che riprendono ricette molto antiche.

Continue reading

Published by:

La treccia salata: un pranzo di festa

 

Capodanno è un giorno di festa che, per tradizione, prevede un pranzo elegante e ricco. La tavola di Capodanno può essere nei toni del rosso, dell’argento e dell’oro che si riconferma fra i colori più modaioli del 2017. Per il pranzo di Capodanno 2017 il centrotavola classico si può sostituire con una golosa treccia salata, insolita e bellissima. La treccia salata può essere adagiata semplicemente su un vassoio, dal quale ogni singolo ospite potrà prenderne una porzione. Per preparare una treccia salata per Capodanno 2017 vi suggeriamo questa ricetta, facile e da preparare in anticipo.

 

Treccia salata, la ricetta

La treccia salata per il Capodanno del 2017 è un centrotavola ricercato e davvero particolare. La ricetta è facile da realizzare e si può infornare poco prima dell’arrivo degli invitati. Ecco come prepararla.

Ingredienti:

350 grammi di farina

150 grammi di farina integrale

1 cubetto di lievito di birra fresco

200 ml di acqua

sale

100 grammi di formaggio grattugiato

150 grammi di provolone

100 grammi di olive denocciolate

150 grammi di pomodori sott’olio

Prepariamo l’impasto setacciando le farina in una grande ciotola; a parte sciogliamo il lievito con poco latte tiepido ed uniamolo alla farina. Lavoriamo, incorporiamo l’acqua ed iniziamo ad impastare con le mani, unendo all’ultimo il sale. Lavoriamo per circa 10 minuti, formiamo una palla e lasciamo lievitare all’interno di una ciotola coperta per circa 2 ore. Nel frattempo tritiamo le olive, i pomodori ben scolati e tagliamo il provolone a piccoli tocchi. Ricaviamo dalla pasta tre pagnotte, stendiamole, farciamole e richiudiamole, premendo bene sui bordi; formiamo una treccia che può essere chiusa in modo da formare un cerchio. Mettiamo su una placca da forno ben unta e cuociamo per circa 10 minuti a 180 gradi.

 

La treccia di Capodanno, presentazione

 La treccia di Capodanno può essere presentata arricchendola con un semplice nastro bianco oppure rosso e poi adagiata su un vassoio. Un modo per presentare la treccia di Capodanno è posizionarla all’interno di un cestino e decorarla con delle pigne o con un rametto di pungitopo o di vischio. La treccia di Capodanno è un centrotavola simpatico che può essere ancor più bello sistemandoci all’interno una, o più candele rosse. E’ una ricetta molto versatile che può essere personalizzata con salumi, creme e frutta secca. Inoltre, può essere preparata anche in piccole dimensioni e poi donata a tutti i presenti.

Buon Capodanno 2017!

Published by:

Pappardelle al ragù bianco

Il ragù bianco è preparato senza l’aggiunta di pomodoro ma con tanta ottima carne. E’ un piatto elegante che ben si addice a Capodanno o all’ultima notte dell’anno. Il ragù di carne è delizioso e si può impiegare per tante ricette, comprese crostate salate e torte di pasta.

Ecco la nostra ricetta.

Ingredienti:

200 grammi di pappardelle fresche

1 spicchio d’aglio

Olio extra vergine d’oliva

100 grammi di salsiccia

150 grammi di carne macinata di suino

150 grammi di cane macinata di manzo

1 bicchiere di latte intero

1 costa di sedano

1 carota

1 cipolla

½ bicchiere di vino bianco

Formaggio grattugiato

Tritiamo la cipolla, la carota ed il sedano e mettiamo in una casseruola con abbondante olio e l’aglio intero. Appena è ben rosolato uniamo la salsiccia sgranata ed i macinati, giriamo e dopo qualche minuto bagniamo col vino; aspettiamo che sia ben sfumato ed uniamo il latte. Cuociamo a fiamma bassa per circa 15 minuti, girando di frequente; se si asciugasse troppo si può aggiungere poca acqua di cottura della pasta. Lessiamo le pappardelle, scoliamole tenendo da parte un po’ di acqua di cottura da unire al ragù. Condiamole, mescoliamo bene e serviamo col formaggio.

Foto tratta da Lapastadicamerino.it

Published by:

Zuppa di lenticchie e castagne

 

La zuppa di lenticchie e castagne è un piatto vegetariano tipico della gastronomia italiana. E’ una ricetta buonissima, di stagione e portafortuna perché le lenticchie consumate a fine d’anno. Perché la nostra zuppa sia ancora più gradevole, scegliamo prodotti nazionali e, in particolare, dell’Italia del centro, tutt’ora in difficoltà a causa del terremoto.

Ingredienti:

300 grammi di lenticchie del Centro Italia

200 grammi di castagne italiane

Olio extra vergine d’oliva

1 spicchio d’aglio

1 cipolla piccola

1 carota

sale

1 costa di sedano

1 foglio di alloro

Mettiamo le castagne a lessare in una pentola d’acqua con una foglia d’alloro, per circa 30 minuti; facciamole freddare e sbucciamole, eliminando anche la pellicina. Tritiamo la cipolla, la carota ed il sedano e lasciamo stufare in abbondante olio con l’aglio schiacciato. Mescoliamo bene, uniamo le lenticchie e copriamo d’acqua calda; cuociamo per circa 10 minuti, uniamo le castagne e portiamo a cottura per altri 10 minuti circa. Uniamo altra acqua calda se necessario, saliamo e serviamo dopo aver condito con un d’olio.

 

 

 

 

 

Published by:

Belga al formaggio

La belga si presta a molte ricette stuzzicanti. Prepariamo un aperitivo vegetariano da portare in tavola anche per le feste natalizie.

Ingredienti:

4 cespi di belga

Olio extra vergine d’oliva

100 grammi di formaggio grattugiato

Granella di nocciole

Eliminiamo le foglie più esterne e rovinate, laviamo la belga e lasciamola asciugare; tagliamole in quattro parti, mettiamo qualche cucchiaio d’olio in padella, uniamo la belga e cuociamo per 5 minuti, girandola delicatamente. Spolveriamo col formaggio, aspettiamo che si sciolga e fuori dal fuoco cospargiamo con le nocciole e serviamo.

Foto tratt da Naturaleclub.iper.it

 

 

 

Published by: