EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Quaresima

Quaresima, cavolo rosso stufato

Quaresima cavolo rosso stufato è una ricetta di magro. Il piatto Quaresima cavolo rosso stufato è una ricetta semplice e gustosa priva di carne.
Il cavolo rosso è tipico della stagione fredda e ha un sapore delicato. Contiene minerali come il potassio, il ferro, il calcio ed il magnesio e vitamine come la C, la A e quelle del gruppo B. Nel cavolo rosso si trovano buone quantità di antiossidanti, preziose fibre e pochissime calorie che lo rendono adatto anche a chi deve controllare il peso.
Si utilizza sia crudo, in insalata o pinzimonio, che cotto. E’ perfetto anche per arricchire minestre, vellutate e minestroni.
La Quaresima è un periodo di quaranta giorni che precede la Pasqua durante il quale non si consuma carne. La prescrizione religiosa vale, esclusivamente, per coloro che sono in buona salute e hanno dai 18 ai 60 anni. Gli alimenti che si possono utilizzare comprendono il pesce, le uova ed i latticini.
Ecco come preparare Quaresima cavolo rosso stufato, un contorno di stagione diverso dal solito.
Ingredienti:
1 cavolo rosso medio
Olio extra vergine d’oliva
1 cipolla piccola
Sale
1 mazzetto di prezzemolo
Aceto di vino bianco
Semi di sesamo
Mondiamo il cavolo, eliminando le foglie più rovinate; laviamolo e facciamolo asciugare. Tagliamo la parte terminale del gambo ed affettiamo il resto piuttosto sottilmente. Tritiamo la cipolla e mettiamola con abbondante olio in una padella antiaderente. Dopo pochi minuti aggiungiamo il cavolo, mescoliamo e saliamo. Mettiamo una spruzzata di aceto, aspettiamo che evapori e poi uniamo un bicchierino di acqua calda. Mettiamo il coperchio. Giriamo spesso e lasciamo cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti. Il cavolo delle risultare morbido.
A parte tostiamo i semi di sesamo senza aggiungere grassi. Spegniamo il gas, uniamo il prezzemolo tritato ed i semi di sesamo. Mescoliamo bene e serviamo.

Published by:

Fagottini di mele, dolci semplici e profumati

I fagottini di mele sono dei dolci molto profumati ed ideali per la prima colazione o per la merenda. I fagottini di mele si possono  preparare per i nostri  bambini anche per il periodo di quaresima.

Una ricetta ideale per un dolce veramente irresistibile e facile e veloce da realizzare. I fagottini di mele sono una ricetta casalinga che accontenterà grandi e piccini per la sua delicatezza.

Cosa c’è di meglio in questi primi giorni di autunno che sfruttare le proprietà delle mele?

Questo frutto ha infinite proprietà salutari per il nostro organismo. Le mele ha un buon potere antiossidante  poiché contiene vitamine importanti come provitamina A, vitamine B1, B2, B6, insieme a flavonoidi e carotenoidi, dall’effetto antiossidante.

Le mele in cucina possono essere utilizzati per preparare primi e secondi piatti come pure diversi dolci.

 

Fagottini di mele

 

La ricetta che vi proponiamo è di semplice esecuzione  e in pochissimo tempo avrete un fine pasto genuino e salutare da farcire con tante mele e cacao.

Ingredienti:
200 grammi di farina
1 uovo
80 grammi d’acqua
500 grammi di mele golden
1 limone biologico
100 grammi di zucchero
1 cucchiaio di cacao amaro
Zucchero a velo

Prepariamo la pasta mettendo in una terrina ampia la farina e facendo la fontana.

Aggiungiamo l’uovo, iniziamo ad impastare con una forchetta e poi aggiungiamo poca acqua per volta; se la pasta fosse troppo dura uniamo altra acqua. L’impasto deve essere sodo ma non eccessivamente morbido; lavoriamo per circa 10 minuti, poi formiamo una palla e lasciamo riposare avvolto nella pellicola trasparente.

Laviamo le mele, togliamo il torsolo e tagliamole a piccoli dadini, mettiamole in una ciotola con lo zucchero e la scorza di limone; all’ultimo uniamo il cacao e giriamo.

Tiriamo la sfoglia col mattarello su un piano infarinato e creiamo dei rettangoli; mettiamo al centro un cucchiaino di ripieno e chiudiamo facendo combaciare i bordi.

Premiamo bene e completiamo con i rebbi di un forchetta, poi mettiamo su una placca da forno imburrata.

Cuociamo per circa 10 minuti in forno già caldo a 180 gradi, facciamo servire e cospargiamo di zucchero velo.

Published by:

Quaresima, zuppa di lenticchie e cavolo cappuccio

Primi Piatti Quaresima vegano Vegetariano zuppe

Oggi è il mercoledì delle ceneri ed il primo giorno di quaresima. Il piatto di magro che vi suggeriamo è una zuppa di lenticchie e cavolo cappuccio, leggera e gustosa.
Ingredienti:
200 grammi di lenticchie piccole italiane
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
300 grammi di cavolo cappuccio
Sale
Olio extra vergine d’oliva
1 costa di sedano
Pane raffermo
Mondiamo il cavolo e tagliamolo a strisce, affettiamo la cipolla ed il sedano. In una casseruola mettiamo poco olio con la cipolla, il sedano e l’aglio intero; appena sono dorati versiamo le lenticchie e il cavolo. Copriamo con acqua bollente, giriamo e cuociamo per circa 20 minuti a fuoco dolce, girando di tanto in tanto. Tagliamo il pane a cubotti e tostiamolo in una padella antiaderente calda.
Saliamo, facciamo asciugare l’eccesso di brodo e controlliamo la cottura. Fuori dal fuoco condiamo con un filo d’olio e i crostini caldi.

Published by:

Cardi in umido, vegetariani

imagesST8OFV69Durante la stagione fredda si trovano i cardi, ortaggi pregiati, gustosi e con poche calorie. In umido sono leggeri e perfetti anche per chi è a dieta o segue i dettami della Quaresima.

Ingredienti:

300 grammi di cardi
1 cipolla
1 spicchio d’aglio

Sale

150 grammi di pelati

2 cucchiai  di formaggio grattugiato

farina

 

Mondiamo i cardi, eliminando le foglie e sbucciando i gambi, è importante eliminare tutti i filamenti. Portiamo a bollore dell’acqua, uniamo un cucchiaio di farina e lessiamo i cardi per 10 minuti; scoliamoli e tagliamoli a pezzetti. In una padella facciamo imbiondire l’aglio e la cipolla con abbondante olio, uniamo i pelati spezzettandoli col cucchiaio. Dopo 5 minuti aggiungiamo i cardi e mettiamo il coperchio; facciamo cuocere altri 10 minuti, facendo asciugare il sugo. Fuori dal fuoco condiamo con il formaggio e serviamo.

Published by:

Dolci di quaresima:i pupatelli siciliani

imagesPIDDFHF9I pupatelli sono i biscotti quaresimali della Sicilia. E’ un impasto povero ma, allo stesso tempo, ricco di profumi e sapori.

Ingredienti:

250 grammi di mandorle sgusciate

100 grammidi farina

1 pizzico di sale

100 grammi di mandorle

150 grammi di zucchero

1 cucchiaino di cannella

2 albumi

1 limone non trattato

Laviamo e grattugiamo la scorza del limone; frulliamo le mandorle con lo zucchero fino ad avere una farina omogenea. Montiamo gli albumi a neve, aiutandoci con qualche goccia di limone ed incorporando lentamente lo zucchero. Versiamo a pioggia la farina mescolando dal basso verso l’alto con delicatezza. Aggiungiamo le mandorle dopo averle private della pellicina e bagniamoci le mani creando un lungo biscotto da sistemare su una teglia da forno ben unta. Inforniamo in forno già caldo per 15 minuti a 180 gradi, aspettiamo che si freddino e ricaviamo dei biscotti, tagliandoli con un coltello affilato. Rimettiamo in forno per circa 5 minuti. Sono ottimi con creme e vini dolci, come il passito ed il marsala.

Published by:

Crema di lenticchie rosse allo yogurt

imagesTKRS6H1HPer i quaranta giorni di quaresima si mangia di magro, evitando la carne ed i condimenti di origine animale. La crema di lenticchie con yogurt è un piatto unico saziante e sano.

Ingredienti:

300 grammi di lenticchie italiane rosse

Sale

Olio extra vergine d’oliva

4 cucchiai di yogurt bianco compatto

Timo

1 cipollotto

1 carciofo

1 carota

Raschiamo la carota, mondiamo il cipollotto ed il carciofo. Laviamo e sciacquiamo le lenticchie e mettiamole in una pentola con tutte le verdure poi copriamo di acqua; facciamo cuocere a fuoco dolce per circa 25 minuti. Controlliamo che il fondo non sia asciutto e proseguiamo la cottura, rimestando bene in modo che le lenticchie diventino simili ad una purea. Facciamo asciugare bene ed aggiustiamo di sale; in una terrina lavoriamo lo yogurt con un cucchiaio e condiamo con il timo. Fuori dal fuoco condiamo con abbondante olio e con la salsa di yogurt. La crema di lenticchie è buona anche fredda.

 

 

Published by:

Biscotti quaresimali ai semi di finocchio

imagesCA0TT0DFQuesti biscotti quaresimali ai semi di finocchio sono molto diffusi in tutta Italia. Vengono decorati con una glassa semplice e non contengono burro e uova.
Ingredienti:
40 grammi di semi di finocchio
1 pizzico di sale
300 grammi di farina
100 grammi di zucchero
1/2 bustina di lievito per dolci
6 cucchiai di miele
4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
100 grammi di latte intero
codette arcobaleno

In una ciotola mettiamo la farina, il sale, lo zucchero e l’olio. Impastiamo ed uniamo il latte ed i semi di finocchio; per ultimo mettiamo il lievito. L’impasto deve essere morbido ma non appiccicoso. Facciamolo riposare per un’ora coperto, tenendolo in un luogo tiepido. Creiamo dei rotolini dai quali ricaviamo dei piccoli biscotti; ognuno di questi dovrà essere poi inciso, al centro, con la lama di un coltello. Mettiamo in forno caldo per 15 minuti a 180 gradi; i biscotti devono essere dorati ma non troppo. Nel frattempo che si raffreddano prepariamo la glassa sciogliendo il miele in pochissima acqua; spennelliamo i biscotti ancora caldi e poi guarniamoli con le codette arcobaleno.

Published by:

Pazientini quaresimali

imagesCAQF0T2BI pazientini quaresimali sono dolci tipici della Quaresima realizzati soltanto con albumi e farina. Sono delicati e versatili infatti, si sposano bene con creme varie ma anche col gelato.
Ingredienti:
4 albumi
200 grammi di zucchero a velo
300 grammi di farina
1 pizzico di sale

Mettiamo gli albumi, il sale e lo zucchero in una ciotola e lavoriamo bene fino a che il composto non sia gonfio; setacciamo la farina e mescoliamo bene. Trasferiamo il composto in una sacca da pasticceria, imburriamo una teglia e creiamo dei cerchietti o dei bastoncini; cuociamo in forno già caldo per 10 minuti a 180 gradi. Sforniamo e serviamo.

Published by: