EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: celiachia

Corso sulla Celiachia


Tenuto gratuitamente corso formativo
per ristoratori e tutor dell’Associazione italiana celiachia insegnanti

Aic, Age e Farmacia Noto
hanno realizzato un incontro informativo sulla celiachia

Svolto un meeting con medici, farmacisti, docenti e nutrizionisti

ROSSANO (CS) Una valida iniziativa di carattere sociale, oltre che culturale e, per certi versi, scientifico, è stato realizzato a cura dell’Aic, Associazione italiana celiachia, insieme alla Farmacia Noto di Rossano Scalo e all’Age, Associazione genitori, con il supporto di alcune aziende sensibili alla tematica. L’iniziativa, che ha avuto luogo presso la Masseria Mazzei, ha visto la partecipazione di numerosi ospiti e di una folta e interessata platea.

Continue reading

Published by:

Biscotti senza glutine: i dolci necessari

 

L’alimentazione di chi è celiaco deve essere completamente priva di glutine, una proteina presenti in svariati cereali. Quando si soffre di celiachia è fondamentale assicurarsi di utilizzare soltanto cibi senza glutine, prestando molta attenzione alle contaminazioni. E’ possibile che gli alimenti privi di glutine vengano trattati con gli stessi utensili o macchinari impiegati per prodotti che invece lo contengono. Ecco perché, anche a casa è fondamentale cucinare separatamente le pietanze destinate a chi è intollerante al glutine.

Continue reading

Published by:

I cibi senza glutine non fanno perdere peso

 

I cibi senza glutine non fanno dimagrire e dovrebbero essere consumato, esclusivamente, da chi è celiaco perché possono favorire l’insorgenza di pericolose carenze

 

Gli alimenti senza glutine sono sempre più consumati anche da chi non soffre di celiachia. La convinzione comune è che prediligere questi alimenti favorisca il dimagrimento e possa evitare la comparsa delle celiachia nei più piccoli. La tendenza a prediligere cibi per celiaci, molto praticata oltre Oceano, è diffusa anche nel nostro Paese dove si è registrato un forte incremento nei consumi.

Continue reading

Published by:

Celiachia: aumentano i casi diagnosticati, oltre 170mila nel 2014

 

Celiachia: aumentano i casi diagnosticati, oltre 170mila nel 2014

Un “esercito” quello dei celiaci che continua a crescere di anno in anno e in tutta Italia, tanto che nell’ultima rilevazione (2014) il ministero della Salute ne ha contati 172.197, cioè ottomila in più rispetto all’anno prima e oltre 23mila sul 2012. E i numeri potrebbero essere sottostimati, la conta, infatti, si ferma ai soli diagnosticati, perché le stime dicono che si potrebbe arrivare anche a 600mila. L’allarme arriva dal “report” clinico-statistico della Relazione annuale sulla celiachia che il Ministero ha inviato nei giorni scorsi al Parlamento. Per cominciare, la popolazione degli individui affetti dall’intolleranza mostra una netta prevalenza del sesso femminile: sul totale le donne sono più di 120mila, per un rapporto che supera abbondantemente il tasso di due a uno.

Decisamente polarizzate anche la distribuzione per fasce di età (poco meno del 91% appartengono alla fascia adulta, il 9,3% da 5 a 10 anni e lo 0,17% da 0 a cinque anni) e quella geografica: il 48% circa dei celiaci vive nel nord Italia, il 22% al Centro, il 19% al Sud e l’11% nelle Isole. Se si scende a un livello di dettaglio ancora maggiore, poi, emerge che la regione con il maggior numero di celiaci è la Lombardia (quasi 30.500 celiaci), seguita dal Lazio con 17.355 e dalla Campania con 15.509. La celiachia, ricorda Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è una infiammazione cronica dell’intestino tenue, scatenata dall’ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti.

La Dermatite Erpetiforme è una patologia scatenata in soggetti geneticamente predisposti dall’assunzione dietetica di glutine e caratterizzata da lesioni cutanee specifiche e distintive, che regrediscono dopo l’eliminazione del glutine dalla dieta. E’ considerata una variante della malattia celiaca, anche se molto raramente la Dermatite Erpetiforme si presenta con le caratteristiche lesioni della mucosa duodenale della celiachia. La celiachia può essere identificata con assoluta sicurezza attraverso la ricerca sierologica e la biopsia della mucosa duodenale in corso di duodenoscopia. Dopo la diagnosi, saper gestire la propria condizione di celiaco è il punto di partenza per poter organizzare la vita sociale in modo consapevole e sereno.

Lecce, 30 gennaio 2016                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA

 

 

 

 

 

Published by:

Pizza senza glutine alle cipolle di Tropea

Dedichiamo una gustosa pizza senza glutine alla cipolle ai nostri lettori celiaci e a tutti coloro che amano scoprire nuove ricettei.

Ingredienti:

100 grammi di farina di riso

200 grammi di farina senza glutine

15 grammi di lievito

olio extra vergine d’oliva

2 cipolle di Tropea

½ bicchiere di passata di pomodoro

1 mozzarella fiordilatte

1 manciata di olive nere

Sciogliamo il lievito in poca acqua tiepida; in una ciotola capiente mescoliamo le due farine e formiamo la fontana. Uniamo il lievito e con un cucchiaio iniziamo ad impastare; aggiungiamo l’olio, circa 2 cucchiai, e l’acqua a filo fino ad avere una pasta soda ma non molle. Lavoriamo l’impasto su un piano infarinato, formiamo una palla e mettiamola in una ciotola coperta per circa 4 ore. Sbucciamo le cipolle, affettiamole a velo e stufiamole in poco olio; saliamo e spegniamo. Riprendiamo la pizza, stendiamola con le mani e mettiamola in una teglia da forno unta; cospargiamo con la passata, la mozzarella, le cipolle e le olive; condiamo con un filo d’olio. Cuociamo in forno già caldo per 10 minuti a 250 gradi.

 

Published by:

Polenta di riso ripiena di formaggi

imagesQHAVD96FLa polenta di riso è una delizia del palato adatta anche ai celiaci golosa con i formaggi ma molto versatile.

Ingredienti:

400 grammi di farina di riso per polenta

Sale

½ litro di latte intero

1 pizzico di noce moscata

100 grammi di ricotta

100 grammi di gruviera

4 cucchiai di grana grattugiato

100 grammi di fontina

 

Mettiamo la stessa quantità di acqua e di latte in un pentola, portando a bollore; versiamo al farina a pioggia, giriamo e saliamo. Cuociamo mescolando per circa 45 minuti, seguendo le istruzioni dell’etichetta. Imburriamo una teglia da forno e quando la polenta è pronta uniamo a ricotta girando. Distribuiamo metà della polenta sul fondo e sui bordi della teglia e farciamo con i formaggi tagliati a pezzetti; ricopriamo con il resto della polenta e mettiamo in forno per 20 minuti a 180 gradi.

 

Published by: