EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Secondi

I carciofi ripieni di carne

I carciofi ripieni di carne si possono gustare tiepidi o freddi e possono essere usati durante le scampagnate e i pranzi primaverili. I carciofi ripieni di carne sono adatti sia al pranzo di Pasqua che di pasquetta perché si trasportano facilmente e si preparano in anticipo.


I carciofi ripieni di carne, consigli utili
I carciofi sono ipocalorici, con pochi grassi e tante fibre. Al momento dell’acquisto è bene controllare che il gambo sia turgido, le foglie chiuse e di colore brillante. I carciofi si possono tenere per qualche giorno a temperatura ambiente, immergendo i gambi in un contenitore di acqua.
Per pulirli è necessario sbucciare i gambi e rimuovere il fieno interno. Poi si immergono in una bacinella di acqua fresca e limone, così da evitare che si anneriscono.
I carciofi sono veramente molto versatili e si possono consumare anche crudi. E’ sufficiente affettarli sottilmente e condirli con olio, succo di limone, sale e una spruzzata di bottarga e scorza di limone.

I carciofi ripieni di carne, la ricetta
Ingredienti:
4 carciofi
Olio extra vergine d’oliva
50 grammi di mortadella
150 grammi di carne macinata di vitello
1 spicchio d’aglio
Sale
150 grammi di passata di pomodoro
1 uovo
In una ciotola mettiamo la carne macinata, la mortadella affettata, l’uovo i gambi tritati con l’aglio; mescoliamo e saliamo.
Puliamo i carciofi, eliminando le spine e le foglie rovinate poi eliminiamo il fieno interno; sbucciamo i gambi.
Farciamo i carciofi, premendo leggermente con le dita, in modo da compattare il ripieno. Sistemiamo i carciofi in una padella antiaderente con poco olio e dopo pochi minuti aggiungiamo la passata e qualche cucchiaiata di acqua calda. Mettiamo il coperchio e lasciamo cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti, scuotendo spesso la pentola. Se il fondo si asciuga bisogna aggiungere poca acqua bollente.

Published by:

Cavolfiore al forno, secondo vegetariano

Il cavolfiore al forno è un secondo vegetariano. Particolare e facile da personalizzare il cavolfiore al forno è una ricetta scenografica ed insolita.


Il cavolfiore al forno
Il nostro secondo è un piatto di stagione insolito e poco costoso. Il cavolfiore appartiene alla famiglie delle crucifere e può aiutare a restare in salute. E’ saziante, apporta poche calorie e contiene vitamina C e minerali come il ferro, il calcio ed il potassio.
Il cavolfiore è molto versatile perché si può utilizzare in tantissime ricette ed è uno degli ingredienti base della giardiniera. Quelli più freschi si gustano anche curdi nelle insalate miste. Questo ortaggio si accompagna alla carne e al pesce e si può gustare con i formaggi, per esempio col gorgonzola. E’ ottimo lessato e cucinato con passata di pomodoro ed olive oppure trasformato in frittelle.

Il cavolfiore al forno, la ricetta
Per preparare il nostro secondo dobbiamo scegliere un cavolfiore fresco, bianco e privo di macchie. Portiamolo in tavola direttamente all’interno della teglia da forno, dopo averlo decorato con un po’ di scorza di limone.
Ingredienti:
1 cavolfiore medio
olio extra vergine d’oliva
pan grattato
sale
1 spicchio d’aglio
1 mazzetto di prezzemolo
1 limone non trattato
Eliminiamo le foglie più dure e puliamo il torsolo, eliminando la parte esterna. Laviamo il cavolfiore con cura e lasciamolo sgocciolare. Ungiamo una teglia da forno e sistemiamo il cavolfiore, badando che resti in piedi. In una ciotola mettiamo il trito di aglio e prezzemolo e un pizzico di sale. Aggiungiamo qualche cucchiaio d’olio e mescoliamo bene; cospargiamo il condimento su tutto l’ortaggio. Inforniamo in forno già caldo per circa 40 minuti. Controlliamo la cottura ed aggiungiamo una spolverata di pane grattugiato. Rimettiamo in forno per circa 10 minuti. E’ pronto quando la forchetta non incontrerà nessuna resistenza. Prima di servirlo aggiungiamo una spruzzata di scorza di limone, soltanto la parte gialla.

Published by:

I gamberi al cocco

I gamberi al cocco sono un secondo esotico e profumato. Insoliti e squisiti i gamberi al cocco si preparano molto velocemente.

Il latte di cocco, un ingrediente tipico della cucina orientale, si trova facilmente in commercio in tutti i supermercati. Ha un sapore leggermente dolciastro che si presta perfettamente sia a piatti dolci, come creme e budini, che salati. Si tratta di una bevanda digeribile che contiene fibre, proteine e un buon apporto calorico. Può essere gustata al naturale oppure impreziosita con cacao e spezie, come per esempio la cannella.
I gamberi si possono acquistare freschi oppure surgelati. La loro pulizia prevede l’eliminazione dell’intestino che oltre ad avere un sapore sgradevole può contenere delle tracce di sabbia. Al momento dell’acquisto devono avere un profumo gradevole e non devono avere macchie di colore scuro.
Passiamo alla ricetta dei gamberi al cocco.

Per il nostro piatto scegliamo del latte di cocco senza zuccheri aggiunti.
Ingredienti:
500 grammi di gamberi
400 ml di latte di cocco senza zucchero
1 spicchio d’aglio
Sale
Menta fresca
1 pezzetto di zenzero

Puliamo i gamberi rimuovendo le teste ed utilizzando delle forbici o un coltello affilato incidiamo il carapace. Eliminiamo l’intestino, ossia il filamento nero e lasciamo invece le code. In un pentolino mettiamo lo zenzero sbucciato e tritato, l’aglio schiacciato e un filo d’olio. Dopo pochi secondi aggiungiamo il latte di cocco, saliamo mescoliamo ed lasciamo addensare a fiamma bassa. Dopo circa 10 minuti aggiungiamo i gamberi che dovranno cuocere per pochissimi minuti. Spegniamo il gas, sistemiamo i gamberi su un piatto da portata ed eliminiamo l’aglio dal sugo di cottura. Aggiungiamo un cucchiaio di fecola mescolando bene per eliminare i grumi e rimettiamo a cuocere per pochi istanti. Quando la salsa è densa cospargiamola suoi gamberi e decoriamo con le foglie di menta. Serviamo subito.

La foto è tratta da kopral.it

Published by:

Polpette di pane e bietole

Le polpette di pane e bietole sono perfette per il carnevale dove per tradizione si preparano i fritti. Colorate e veloci da preparare le polpette di pane e bietole sono un piatto vegetariano che permette di recuperare ciò che è avanzato. Il pane raffermo è una vera risorsa che si può impiegare per polpette, per farcire verdure, carne e pesce ma anche per torte salate. E’ ottimo anche per i dolci.

Continue reading

Published by:

Peperoni alla salsiccia

I peperoni alla salsiccia sono un piatto estivo da gustare freddo. La ricetta dei peperoni alla salsiccia è piuttosto facile, si cucina in anticipo e si può ulteriormente arricchire unendo formaggi o insaccati. I peperoni si sposano perfettamente con la carne e, in particolare, con la salsiccia. La nostra ricetta dei peperoni alla salsiccia è veloce e semplice e rappresenta un’ottima soluzione anche per chi un pranzo al sacco.

I peperoni ripieni, un grande classico della cucina italiana, in genere sono farciti con il riso o la carne macinata oppure con gli spaghetti.

Il colore dei peperoni, che vira dal verde al rosso intenso, indica lo stato di maturazione e regala profumi e gusti differenti. I verdi sono spesso poco utilizzati perché ritenuti poco dolci mentre in realtà hanno un sapore piuttosto intenso. Crudi, cotti o conservati sono tipici della stagione estiva, sono versatili e facili da cucinare. Se si hanno difficoltà a digerirli è bene sbucciarli completamente rimuovere poi i filamenti bianchi interni e i semini. Esistono molte varietà di peperoni, come i friggitelli che si distinguono per le dimensioni minime e per il loro sapore molto intenso.

Ecco la ricetta dei peperoni alla salsiccia.

Continue reading

Published by: