EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Marmellata di peperoncini piccanti

1 Reply

Calabria In barattolo marmellate e confetture

La Marmellata di peperoncini piccanti è una ricetta tipica del sud Italia e della Calabria. Questa marmellata si impiega per bruschette, antipasti a base di ricotta e formaggi. La marmellata di peperoncini piccanti è una conserva ottenuta con peperoncini piccanti e peperoni rossi dolci per dare corpo alla confettura e, volendo, stemperare il piccante.

Il peperoncino al contrario di ciò che si possa pensare, può essere un amico del nostro cuore, contrastando l’insorgenza delle patologie cardiovascolari, come l’ictus e l’infarto. Il peperoncino, che apporta antiossidanti e vitamine come la C, è utile per migliorare la circolazione sanguigna, accelerare il metabolismo, dunque controllare il peso e rallentare l’invecchiamento delle cellule.

Il peperoncino piccante trova molto posto nella cucina sia come condimento che come elemento per salse e marmellate.

 

Marmellata di peperoncini piccanti Ecco la ricetta

La marmellata di peperoncini piccanti si può gustare con formaggi cremosi tipo stracchino, o su formaggi stagionati come il caciocavallo stagionato o il pecorino.

Ottenere una buona marmellata di peperoncini piccanti è molto semplice, l’importante è procurarsi dei peperoncini di produzione biologica e stare attenti ad adoperare nell’attuazione della ricetta dei guanti in lattice. Questo eviterà degli inconvenienti perchè come è noto i peperoncini contengono la capsaicina, una sostanza vegetale che dà il sapore piccante e spesso urticante.

Ingredienti

1 chilo di peperoncini rossi piccanti
500 grammi di zucchero semolato
guanti di lattice

Laviamo i peperoncini, eliminiamo il piccolo, i semi ed i filamenti bianchi indossando dei guanti di lattice.

Tagliamo i peperoncini a pezzetti e mettiamoli in una pentola con i bordi alti.

Facciamo bollire il composto con bicchiere di acqua o due, una volta che sembra cotto passiamolo con il setaccio (sono ottimi anche a pezzetti), rimettiamo nella pentola e  mescoliamo aggiungendoci lo zucchero,  copriamo facendo cuocere a fuoco dolce.

Mescoliamo spesso e dopo un’ora verifichiamo che stiano bollendo; dopo circa mezzora, proviamo a mettere un cucchiaino di marmellata in un piattino: se scivola deve continuare la cottura. Altrimenti mettiamola nei barattolini sterilizzati e chiudiamo subito.

Volendo possiamo avvolgere i vasetti  con dei canovacci puliti e metterli in una pentola, coperti di acqua fredda e farli bollire per almeno 15 minuti dall’inizio del primo bollore.
Trascorsi i 15 minuti lasciamo raffreddare l’acqua, quindi estraiamo i vasetti, asciughiamoli e riponiamoli in un luogo fresco e buio.

1 comment

  1. Pingback: Marmellata di carote e peperoncino - Menta&Rosmarino- Cucino con voi

Lascia un commento