Negroamaro: il nero velluto di Puglia

Comment

Vini

Il Negroamaro di Puglia è un vino di corpo, elegante e dal sapore persistente e fruttato. E’ vinificato sia in rosso che in versione rosata.

 

Il Negroamaro di Puglia

Il Negroamaro rappresenta uno dei prodotti di spicco dell’enologia della Puglia. L’origine del suo nome non è ancora definita ma parrebbe derivare da termini greci e romani relativi al colore scuro delle uve.

vino

Il Negroamaro è coltivato in tutta la regione Puglia ma, in particolare, si trova nel Salento e nelle province di Taranto e Brindisi. E’ un vitigno molto antico che, con molta probabilità, è stato introdotto durante la dominazione greca.

Il Negroamaro Doc di Puglia è un vino dal sapore persistente e piacevole, frutto delle tante giornate di sole e di caldo ma anche dei terreni calcarei ed argillosi dove è coltivato. Le uve del Negroamaro arrivavo lentamente a completa maturazione e sono molto ricche di zucchero; ecco perché è un vino corposo, elegante e con una gradazione alcolica che può anche essere superiore al 14 gradi.

Il Negroamaro è vinificato anche in rosa. secondo il disciplinare del Salice Salentino, il Negroamaro può contenere fino ad un massimo del 15% di Malvasia nera. Le uve del Negroamaro sono o vinificate in purezza oppure abbinate ad altre; per la Doc Salice Salentino è consentito esclusivamente l’impiego di Malvasia nera. Il Negroamaro è presente anche in altri disciplinari come quello del del Leverano Doc,del Nardò Doc, del Galantina Doc, dello Squinzano Doc, del Matino Doc, dell’Alezio Doc e del Copertino Doc.

Il vino rosso o bianco fa bene

Il Negroamaro, un vino da tutto pasto

Le caratteristiche gustative ed olfattive del Negroamaro Doc lo rendono un vino da tutto pasto, molto apprezzato anche oltre i confini nazionali. Il Negroamaro Doc rosso ha un colore rubino intenso che, con l’invecchiamento, diventa granato e poi aranciato. La maturazione, che tradizionalmente viene effettuata in botte, dona un profumo piacevole ed intenso.

Il Negroamaro rosso profuma di bacche e di amarene ma anche di spezie come la vaniglia ed il tabacco; i suoi profumi sono freschi e ben riconoscibili. Il sapore è leggermente astringente e tanninico ma elegante e particolare e si abbina con piatti di carne, come l’agnello, zuppe di legumi come i ceci, primi piatti e verdure. E’ ideale anche con i pani tradizionali e le focacce pugliesi. Il suo sapore fruttato viene esaltato anche dal pesce e dai formaggi tipici del territorio.

Nella versione rosata, il Negroamaro di Puglia dà il suo meglio con gli antipasti, i formaggi freschi , molluschi e crostacei. Il Negroamaro rosato ha un sapore fresco e un profumo intenso di spezie e fiori.

Lascia un commento