EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Olio e farro: alla scoperta dei prodotti di Alviano

    L’edizione 2017 di Olio e Farro che si terrà dal 10 al 12 novembre ad Alviano, si svolgerà nel borgo e presso il castello. Un mercato di prodotti tipici umbri e non solo, artigianato, assaggi lungo il borgo (bruschetta, farro, cresciola, polenta, castagne, vino e tanti altri piatti), mostre di pittura, mostra fotografica, mostra micologica (funghi), appuntamenti musicali e momenti per i bambini. Questa edizione si apre con l’inaugurazione di cinque mostre e con il convegno “Tutela e Salvaguardia del Creato” a cura di Don Marcello D’Artista e della Teologa Dott.ssa Emanuela Buccioni, alle ore 18.30 di venerdì 10 novembre.

    Continue reading

    Published by:
  • Carciofi: un ortaggio che fa bene

    Frutta e ortaggi di stagione. I carciofi, non solo toccasana per il fegato ma fanno bene anche al cuore

    Anche questo mese lo “Sportello dei Diritti”, continua il percorso informativo sulle proprietà di frutta e ortaggi del periodo. Novembre è appena arrivato e con lui giungono sui banchi dei fruttivendoli e dei supermercati, per poi finire sulle nostre tavole, alcuni ortaggi di stagione davvero importanti per il nostro organismo. Tra i più consumati, ci sono i carciofi, che sono un toccasana per il nostro fegato, dal momento che hanno una notoria funzione di eliminazione delle tossine e, al contempo, favoriscono la nostra naturale e corretta diuresi. Nei dialetti del nord Italia solitamente viene chiamato “articiocco” o “articioc”, termine mutuato dal francese artichaut. Nelle Marche e in Abruzzo viene chiamato “scarcioful”, in Campania “carcioffola”, in Calabria “caccioffulu” o “cancioffulu” e in Sicilia “cacocciula”, ma è sempre lo stesso fiore che costituisce un’importante sorgente di potassio e ferro: inoltre contiene un particolare principio attivo, chiamato cinarina, che oltre a favorire la diuresi, facilita anche la secrezione biliare. Per tale ragione, sono molto indicati per chi soffre di diabete. Pochi sanno, tra l’altro, che rappresentano anche uno degli alimenti più ricchi di fibre presenti in natura, e per tale ragione aiutano la nostra regolarità intestinale. Ma le proprietà benefiche dei carciofi non finiscono certo qui: questo ortaggio, infatti, essendo ipocolesterolemizzante ha effetti positivi anche sull’intero sistema cardiocircolatorio. Un piccolo consiglio per l’acquisto da Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”: premete con pollice e indice una foglia esterna del carciofo e schiacciate con forza. Se oppone resistenza e non si appiattisce significa che è fresco e pronto al consumo. Altrimenti, desistete.

    Lecce, 2 novembre 2017                                                                                                                                                                                            

    Giovanni D’AGATA

    Published by:
  • Pizza integrale ai funghi

     

    La pizza integrale ai funghi è un piatto appetitoso. A rendere la pizza integrali ai funghi salutare sono le fibre presenti nelle farine poco raffinate. Le fibre, oltre a ridurre l’assorbimento intestinale di grassi e zuccheri, facilitano il senso di sazietà e migliorano il transito intestinale.
    
    Ipocalorici e con alte percentuali di acqua i funghi sono molto versatili ed apportano minerali, come il selenio, e vitamine come quelle del gruppo B. Si trovano facilmente in commercio e si possono acquistare anche surgelati e pronti all’uso.
    La pizza è uno dei piatti più rappresentativi della cucina italiana e può essere inserita in un regime alimentare equilibrato, a patto di non eccedere con le quantità e i condimenti.
    Vediamo come preparare la pizza integrale ai funghi.
    Ingredienti:
    200 grammi di farina integrale
    200 grammi di farina 0
    15 grammi di lievito di birra fresco
    400 ml di acqua
    300 grammi di funghi
    Passata di pomodoro
     Mettiamo le farine in una ciotola; a parte stemperiamo il lievito di birra in poco latte tiepido. Sciogliamo i grumi e versiamo il composto nella farina, iniziando ad impastare con un cucchiaio. Aggiungiamo lentamente l’acqua, mescolando. L’impasto deve risultare morbido; è possibile che sia necessario aggiungerne di più. Lavoriamo con le mani fino ad avere una pasta soda. Formiamo una palla, mettiamola in una ciotola unta e copriamo con un canovaccio pulito. Lasciamo lievitare per circa tre ore. Nel frattempo mondiamo i funghi: eliminiamo la parte finale del gambo e puliamo le cappelle con uno strofinaccio inumidito. Affettiamoli e mettiamoli in una padella antiaderente con poco olio; giriamo e cuociamo a fiamma alta per circa 5 minuti; saliamo. Stendiamo la pizza su un piano di lavoro infarinato, ricaviamo dei dischi e trasferiamoli nelle teglie unte. Aggiungiamo poca passata di pomodoro e mettiamo in forno a 200 gradi per circa 15 minuti. Sforniamo uniamo i funghi, condiamo con un filo d’olio e serviamo.

    Continue reading

    Published by: