EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • I ITALIANI PREFERISCONO VINI BIANCHI, VINI DOC, VINI REGIONALI E SPUMANTI

    Le tendenze di acquisto di vino nella Grande distribuzione nel 2017 analizzate da IRI per Vinitaly (Verona dal 15 al 18 aprile) – 648 milioni di litri venduti in questo canale di vendita – Tra i vini con crescita a doppia cifra: Grillo, Primitivo, Ortrugo, Ribolla, Valpolicella Ripasso, Cortese – Cantine e buyer della distribuzione organizzata si incontrano a Vinitaly e fanno affari nel Gdo Buyers’ Club

    Continue reading

    Published by:
  • Budini allo zafferano

    I budini allo zafferano sono dolci semplici per la festa della donna. Il colore intenso dei budini allo zafferano li rende perfetti per festeggiare l’8 marzo.
    Lo zafferano è una spezia preziosa perché viene raccolta a mano ed essiccata naturalmente. In commercio si trova sia polverizzata che in stimmi.
    Gli utilizzi dello zafferano sono veramente innumerevoli perché si impiega in ricette dolci e salate. Si può abbinare con i latticini, come la ricotta, ma anche col pesce ed i primi piatti. E’ l’ideale in biscotti, creme, torte ma anche frullati e macedonie.
    Con questa profumata spezia si preparano anche liquori e confetture. Inoltre, è alla base di tisane ed infusi rilassanti.
    La festa della donna è un evento internazionale che mette in risalto l’importanza delle donne nella società. La mimosa, fiore simbolo di questa ricorrenza, è stata scelta nel 1946 da tre iscritte all’Unione italiana donne perché fiorisce proprio in questo mese.
    Per accompagnare i budini allo zafferano si può servire un liquore, anche casalingo, o delle lingue di gatto da acquistare in pasticceria o al supermercato.
    Ecco la nostra ricetta per i budini allo zafferano.
    Ingredienti:
    200 grammi di semolino
    ½ bustina di zafferano
    100 grammi di zucchero
    600 ml di latte intero
    1 limone biologico
    Scorzette di limone candite
    2 cucchiai di uvetta
    Mettiamo l’uvetta a bagno in abbondante acqua tiepida.
    Laviamo il limone e grattugiamo la scorza, solamente la parte gialla. Mettiamo il latte in un pentolino, uniamo lo zafferano e lo zucchero. Giriamo bene e mettiamo sul fuoco portando a bollore. Versiamo il semolino a pioggia ed iniziamo a mescolare con cura. Eliminiamo i grumi e cuociamo a fiamma bassa per circa 5 minuti, finchè non sia ben addensato. Spegniamo, aggiungiamo la scorza di limone e l’uvetta ben strizzata. Travasiamo in bicchieri trasparenti e facciamo freddare. Decoriamo con scorzette di limone candito.

    Published by:
  • 5 piatti di Firenze da fare a casa nostra

    Firenze, incantevole città d’arte, è una delle location italiane dove assaggiare i migliori piatti tipici.  Dopo aver prenotato il volo o il treno scegliere le camere a Firenze non sarà complicato. Una città romantica, bella ed accogliente ricca di ottima gastronomia tutta da gustare ed imparare a replicare a casa magari al rientro da una vacanza fiorentina.

    1-Roventini fiorentini: un’antica ricetta

    Difficile assaggiarli ottimi ma se si ha un pò di pazienza i roventini si possono trovare in alcune trattorie del centro storico, il piatto non è  certo economico ma è forse una delle ricette tipiche più ambite.

    Continue reading

    Published by:
  • Pere al formaggio

    Le pere al formaggio sono un preparazione insolita. Veloci da preparare le pere al formaggio sono stuzzicanti e perfette per la festa della donna.
    Le pere sono benefiche perché contengono minerali come il potassio, il calcio ed il ferro. Apportano anche vitamine come la A, la E, la C, la K e la B.

    Diuretiche e golose le pere sono utili per eliminare le tossine e hanno circa 35 calorie ogni 100 grammi. Contengono antiossidanti e fibre che contrastano la stitichezza e riducono l’assorbimento intestinali di zuccheri e grassi.
    Oltre che al naturale le pere si possono consumare in molte ricette soprattutto abbinate ai formaggi e al miele. Sono protagoniste di tantissimi dolci, come le crostate, e si possono trasformare in marmellata. Si prestano anche ad essere essiccate oppure sciroppate.
    Al momento dell’acquisto è bene privilegiare frutti sodi e con la buccia integra. Per favorirne la maturazione è possibile mettere le pere vicino a delle mele.

    Passiamo adesso alla nostra ricetta delle pere al formaggio che si possono portare in tavola con delle fette di focaccia o di pane raffermo tostato. E’ un piatto che si può preparare in anticipo infornandolo pochi minuti prima di sedersi a tavola.
    Ingredienti:
    3 pere Abate sode
    Olio extra vergine d’oliva
    100 grammi di provola
    100 grammi di pecorino grattugiato
    Pepe

    Laviamo le pere, eliminiamo il picciolo e tagliamole a metà. Con delicatezza eliminiamo il torsolo e tagliamo delle fettine di circa un centimetro. Disponiamole in una teglia da forno precedentemente unta. Condiamo le pere con un filo d’olio ed inforniamole per 5 minuti a 180 gradi. Nel frattempo tagliamo la prova a fette sottili. Sforniamo e mettiamo su tutte le fettine le provola coprendo con il pecorino. Mettiamo in forno con funzione grill per pochi minuti. La provola deve scaldarsi ed iniziare a fondere. Sforniamo, mettiamo su un vassoio e condiamo col pepe. Serviamo subito.

     

    Published by:
  • Quaresima, cavolo rosso stufato

    Quaresima cavolo rosso stufato è una ricetta di magro. Il piatto Quaresima cavolo rosso stufato è una ricetta semplice e gustosa priva di carne.
    Il cavolo rosso è tipico della stagione fredda e ha un sapore delicato. Contiene minerali come il potassio, il ferro, il calcio ed il magnesio e vitamine come la C, la A e quelle del gruppo B. Nel cavolo rosso si trovano buone quantità di antiossidanti, preziose fibre e pochissime calorie che lo rendono adatto anche a chi deve controllare il peso.
    Si utilizza sia crudo, in insalata o pinzimonio, che cotto. E’ perfetto anche per arricchire minestre, vellutate e minestroni.
    La Quaresima è un periodo di quaranta giorni che precede la Pasqua durante il quale non si consuma carne. La prescrizione religiosa vale, esclusivamente, per coloro che sono in buona salute e hanno dai 18 ai 60 anni. Gli alimenti che si possono utilizzare comprendono il pesce, le uova ed i latticini.
    Ecco come preparare Quaresima cavolo rosso stufato, un contorno di stagione diverso dal solito.
    Ingredienti:
    1 cavolo rosso medio
    Olio extra vergine d’oliva
    1 cipolla piccola
    Sale
    1 mazzetto di prezzemolo
    Aceto di vino bianco
    Semi di sesamo
    Mondiamo il cavolo, eliminando le foglie più rovinate; laviamolo e facciamolo asciugare. Tagliamo la parte terminale del gambo ed affettiamo il resto piuttosto sottilmente. Tritiamo la cipolla e mettiamola con abbondante olio in una padella antiaderente. Dopo pochi minuti aggiungiamo il cavolo, mescoliamo e saliamo. Mettiamo una spruzzata di aceto, aspettiamo che evapori e poi uniamo un bicchierino di acqua calda. Mettiamo il coperchio. Giriamo spesso e lasciamo cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti. Il cavolo delle risultare morbido.
    A parte tostiamo i semi di sesamo senza aggiungere grassi. Spegniamo il gas, uniamo il prezzemolo tritato ed i semi di sesamo. Mescoliamo bene e serviamo.

    Published by:
  • Torta al cioccolato per San Valentino

    La torta al cioccolato per San Valentino è un dolce buonissimo e scenografico. Per il giorno degli innamorati la torta al cioccolato per San Valentino è un ottimo regalo ed una sorpresa per il partner. Noi vi suggeriamo di utilizzare una tortiera a forma di cuore, facilmente reperibile nei negozi di casalinghi ed online; in alternativa si può preparare in una tortiera rotonda e poi ricavare la forma desiderata utilizzando una mascherina di carta.

    Continue reading

    Published by: