EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Per il giorno di san Giovanni un piatto molisano Lumache di san Giovanni

1 Reply

Cucina Regionale

Le lumache, amate soprattutto dai romani, che le allevavano  con farina di farro e mosto cotto, cucinate in vario modo, compaiono sulla nostra tavola, in particolare il giorno di San Giovanni, quasi ad esorcizzare il male  con cui la tradizione popolare, per via delle corna, le identifica. Vi proponiamo una ricetta del nostro Molise.

Lumache di san Giovanni

Ingredienti
Un kg di lumache
crusca per spurgare
olio di oliva extravergine
una cipolla
un mazzetto guarnito (prezzemolo, mentuccia, maggiorana, origano)
un bicchiere di vino bianco
5 dl di salsa di pomodoro
q. b. di sale
un peperoncino piccante


Far spurgare le lumache per alcuni giorni nella crusca, cambiandola ogni giorno. Lavarle accuratamente e lessare in abbondante acqua bollente.
Scolare le lumache e toglierle dai gusci. Lavarle in acqua e aceto. Metterle in uno scolapasta a sgocciolare.
Possibilmente in una pentola di coccio, fate soffriggere con l’olio un abbondante trito di cipolla ed odori.
Unite le lumache e fatele rosolare a fuoco vivace, quindi, spruzzatele col vino e, quando sarà evaporato, aggiungete la salsa di pomodoro ed il peperoncino.
Salate e lasciate cuocere, a recipiente coperto ed a fuoco lento per circa 40 minuti.
Portate in tavola le lumache nel recipiente di cottura e gustatele, tirandole ad una ad una fuori dal guscio con uno stuzzicadenti, accompagnate da fette di pane casereccio.


1 comment

  1. Pingback: Week end del Solstizio? Idee e tappe obbligate per un San Giovanni diverso | Mediterranews

Lascia un commento