EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Salsiccia al vino bianco: come prepararla

Comment

di carne
salsiccia al vino bianco preparazione

Per “salvare” una cena gustando un ottimo secondo piatto, la ricetta della salsiccia al vino bianco consente di preparare in tempi veloci una pietanza gustosa, specie per chi ama cucinare col vino!

Non solo gli amanti della degustazione vini  ma anche quelli dell’abbinamento tra cibo e vino, saranno ben lieti di gustare un piatto veloce, economico ma tanto succulento.

Come si prepara la salsiccia al vino?
Il consiglio per chi desidera cimentarsi in cucina con questo secondo piatto, è quello di rispettare la ricetta tradizionale della salsiccia cucinata in padella col vino bianco, che prevede l’utilizzo di salsicce fresche di maiale, vino bianco secco e diversi ingredienti per insaporire il tutto.
Le salsicce vanno fatte insaporire per bene, infatti, prima di aggiungere nel padellino il vino bianco. Dopo la sfumata di vino, è bene tappare con un coperchio la padella, in modo che tutto insaporisca fin nell’interno della salsiccia…
Ma, procedendo con ordine, vediamo quali componenti utilizzare nella ricetta classica.
Gli ingredienti per cuocere una salsiccia al vino bianco

1. Salsicce di maiale
2. 1 bicchiere di vino bianco secco
3. ½ cucchiaio di olio extravergine d’oliva
4. 1 aglio in camicia oppure 2 fette di cipolla
5. 1 foglia di alloro (o salvia)
6. un mazzetto di rosmarino

Questi ingredienti sono pensati per 2 persone, andranno quindi tarati a seconda dei vostri ospiti o del gusto di cucinare una salsiccia al vino bianco in poco tempo.
È importante ricordare che nella ricetta della salsiccia al vino bianco non si aggiungono sale e pepe – le salsicce sono già condite all’interno.

Ricetta veloce della salsiccia al vino – passo passo

1. Prendi una padella, inserisci un filo di olio extravergine, le fette di cipolla (o aglio), i rametti di rosmarino e l’alloro (o salvia).
2. Fai insaporire il tutto per 1 minuto e oltre.
3. Prendi le salsicce e bucale con uno stecchino.
4. Riscalda l’olio sul fuoco alzando la fiamma e poi aggiungi le salsicce nella padella.
5. Fai rosolare le salsicce girandole sui vari lati, per circa 3 minuti.
6. Abbassa la fiamma e aggiungi il vino bianco.
7. Fai cuocere finché il vino non si assorbe del tutto.

Il tempo completo di cottura delle salsicce in padella al vino bianco è di circa 10 minuti: una ricetta veloce che in poco tempo vi rende un secondo gustoso, a patto però di rigirare bene le salsicce e far evaporare il vino in eccesso in fase finale, togliendo il coperchio.
Le salsicce rosolate al vino saranno così tenere e succulente!
Sapori e aromi nella ricetta della salsiccia
Le spezie che si utilizzano per far insaporire l’olio sono importanti, quindi la scelta dell’aglio o della cipolla, dell’alloro piuttosto che la salvia… non sono e non dovrebbero essere scelte casuali. Il fondo della cottura dell’olio, che deve essere sempre ben saporito, va modulato sui tuoi gusti oppure su delle logiche di accostamento dei sapori.
Un appassionato della degustazione vini sarà un appassionato anche della degustazione cibo e, soprattutto, saprà anche abbinare i sapori del vino bianco secco prescelto a quelli degli aromi di fondo.
La ricetta va equilibrata tra vino, carne e aromi, in modo che quest’ultimi non coprano gli altri sapori e viceversa. La predominanza di un aroma va evitata, a meno che non sia voluta, e quindi sarà bene capire come ottenere un fondo omogeneo su cui il vino potrà interagire.
Salsiccia al forno: più tempo, più aromatica per la degustazione vini
Esiste anche la variante della salsiccia col vino bianco al forno, differente come risultato e con tempi più lunghi, ma che promette la stessa squisitezza. In tal caso la teglia da forno andrà ad accogliere le salsicce, sempre da bucherellare prima, per permettere all’aria di fuoriuscire in fase di cottura.
In circa mezz’ora si può ottenere questo secondo piatto di carne cotta con il vino: dopo aver infornato la teglia con le salsicce nel forno a 200 °C, in 15 minuti il tutto sarà dorato e pronto per essere estratto e servito in tavola. Il vino e il rosmarino andranno versati sulle salsicce e cosparsi quando la teglia sarà fuori dal forno: dopo sarà reinserita per altri 15 minuti di cottura.
A questo punto, sarà pronto un piatto pensato per un’ottima degustazione vino bianco, da accompagnare proprio con piacere, anche grazie alla doratura che il forno consente.
Sfumare con il vino: un’arte per chi ama degustazioni top.
La ricetta della salsiccia al vino bianco è un ottimo appiglio per affrontare, seppur brevemente, l’argomento di come sfumare e cucinare con il vino. Un ingrediente unico come il vino va scelto con accuratezza e va usato con sapienza, per non coprire i sapori.
Come sfumare gli alimenti con il vino perfettamente è un’arte che si impara con il tempo, l’importante è sapere le basi del mestiere. Prima di tutto, è fondamentale la qualità del vino: anche nelle salsicce al vino bianco o in ricette della tradizione contadina, la scelta della bottiglia non deve essere di bassa qualità. I sentori del vino non si avvertono solo nella degustazione vino in enoteca, ma anche prepotentemente nei piatti cucinati, ai quali si trasferiscono per effetto del calore di cottura.
Un vino di scarsa qualità andrà ad evidenziare i sui difetti, dato che la componente alcolica andrà ad evaporare mentre i sapori e gli zuccheri saranno introiettati dagli alimenti. Nel caso delle carni, come per la salsiccia al vino bianco, saranno ben pregne fin nella fibra muscolare degli aromi del vino utilizzato e, quindi, scegliere un vino anche in accordo con le carni stesse è sempre un’ottima scelta, da veri intenditori delle degustazioni di vino e cibo!

Lascia un commento