EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: agnello

Piedini d’agnello al prezzemolo

I piedini di agnello sono un antipasto sfizioso. Ecco la nostra ricetta.

Ingredienti:

10 piedini d’agnello puliti

1 mazzetto di prezzemolo

2 spicchi d’aglio

Olio extra vergine d’oliva

Pan grattato

sale

Laviamo i piedini e mettiamoli a lessare per circa un’ora in una pentola d’acqua e facciamo freddare. Tritiamo l’aglio ed il prezzemolo ed uniamoli ad abbondante olio caldo; aggiungiamo i piedini, facciamo insaporire bene per qualche minuto. Cospargiamo di pan grattato, aspettiamo che si dori e serviamo dopo aver salato.

Published by:

Costolette d’agnello panate

agnIl giorno di Pasqua è tradizione consumare la carne d’agnello, soprattutto arrosto. L’alternativa sono queste costolette panate con le bacche di ginepro.

Ingredienti:

4 costolette d’agnello

Sale

1 cucchiaio di bacche di ginepro

300 grammi circa di pan grattato

2 uova

½ bicchiere di latte

burro

Sbattiamo l’uovo con il latte; frulliamo le bacche di ginepro e misceliamole al pan grattato. Passiamo le cotolette nel composto di uova, sgoccioliamole, passiamole nel pan grattato e poi nuovamente dell’uovo. Sistemiamo in una teglia unta, condiamo con dei fiocchetti di burro ed inforniamo per 10 minuti a 200 gradi.

Published by:

Cucina semplice:cous cous all’agnello e carote

imagesE’ un piatto tipico del Marocco. Questa è una versione molto semplice con agnello e carote.

Ingredienti:
olio extra vergine d’oliva
sale
farina
300 grammi di polpa di agnello
2 carote
200 grammi di cous cous precotto 

 

Infariniamo l’agnello, mettiamo dell’olio in una padella e rosoliamo la carne con la cipolla. Uniamo ilvino, facciamo evaporare e mettiamo il coperchio. Aggiungiamo poi le carote e 1 bicchiere di acqua. Facciamo cuocere a fuoco dolce per 30 minuti; prepariamo il cous cous seguendo le indicazioni della confezione, spegniamo l’agnello e mescoliamolo al cous cous. Serviamo subito.

Published by:

Tajin bel lahm Agnello stufato

Un secondo piatto della cucina araba, veramente gustoso e semplice da realizzare.

Tajin bel lahm Agnello stufato

Ingredienti:
1 spalla d’agnello disossata
Zenzero fresco
Olio extra vergine d’oliva
1 limone biologico
4 carote
Harissa
1 manciata di olive nere
1 cipolla


Tagliamo la carne a dadi, laviamola ed asciughiamola; tritiamo la cipolla e rosoliamola nell’olio. Aggiungiamo la carne, il sale, lo zenzero grattugiato e la scorza del limone. Aggiungiamo dell’acqua, in modo che la carne sia coperta; mescoliamo e lasciamo cuocere per circa 50 minuti. Nel frattempo, tagliamo a pezzi piccoli le carote ed uniamole alla carne. Poco prima di spegnere aggiungiamo una punta di harissa e le olive. Serviamo caldo.


Published by:

Burghul Bi dfeen, burghul alla carne di agnello e verdure

Il Burghul è un grano duro, germogliato, e tritato. Il burghul è un alimento tipico della cucina araba, piuttosto versatile in quanto viene usato quale ingrediente per insalate fredde  o minestre, ma anche come contorno per piatti di carne o pesce. È un cibo dalla alta digeribilità e può essere consumato sia crudo che cotto. Vi proponiamo un primo piatto con burgul e carne di agnello,ottimo da servire per queste feste.

Burghul Bi dfeen, burghul alla carne di agnello e verdure 

Ingredienti:
300 grammi di burghul
50 grammi di ceci
250 grammi di carne di agnello
2 cipolle
Olio extra vergine d’oliva


Il giorno prima mettiamo i ceci a mollo; scoliamoli e sciacquiamoli. Mettiamo dell’olio in una pentola e soffriggiamo le cipolle. Uniamo la carne tagliata a dadi e facciamola rosolare. Uniamo i ceci e copriamo con acqua. Cuociamo per almeno un’ora; appena sono morbidi, aggiungiamo il burghul, il sale e mescoliamo. Facciamo cuocere e se è necessario uniamo poca acqua calda. Serviamo caldo.


Published by:

Costolette d’agnello alla senape e acciughe

Preparate delle morbide costolette d’agnello con senape e pasta di acciughe. Un secondo veloce e di stagione.

Costolette d’agnello alla senape e acciughe

Ingredienti
12 costolette d’agnello
1 cucchiaio di senape
1 cucchiaio di pasta di acciuga
3 cucchiai di olio extravergine
2 cucchiai di succo di limone
qualche foglia di limone



Mescolate in una ciotolina 1 cucchiaio di senape in crema, 1 cucchiaino di pasta di acciughe, 3 cucchiai di olio di oliva e 2
cucchiai di succo di limone.
Spennellate 12 costolette con un velo sottile di olio di oliva
e pepatele da entrambe le parti. Scaldate molto una piastra e grigliatevi le costolette 3 minuti. Voltatele con due forchette
e spalmatele con parte della salsina preparata.
Proseguite la cottura altri 3 minuti. Trasferite ; le costolette su un piatto da portate’, con la parte spalmata verso l’alto.
Cospargetele con qualche goccia o succo di limone e sistematevi accanto
un cucchiaino di salsa.
Guarnite con spicchi e foglie di limone e servite.


Published by:

Costolette di agnello all’uovo superveloci

Ottime in questa stagione, hanno bisogno di una rapida cottura e di poco condimento per essere perfette.
Le costolette non hanno bisogno di cotture prolungate, all’interno, le carni devono restare rosate, così saranno morbide e succose.

Costolette di agnello superveloci

Ingredienti per 4
12 costolette di agnello
1/2 bicchiere d’olio
1 spicchio d’aglio
un rametto di menta
un bicchiere di vino bianco
2 uova
50 ml di latte
20 g di pecorino grattuggiato


Scaldate 1/2 bicchiere di olio di oliva in una teglia antiaderente con uno spicchio d’aglio sbucciato e un rametto di menta.
Rosolatevi 12 costolette, 30 secondi per parte. Salatele, pepatele e
bagnatele con un bicchiere di vino bianco.
Coprite l’apertura della teglia con carta di alluminio,saldandola intorno all’orlo. Cuocete 10 minuti a fiamma bassa.
Sbattete 2 uova in una ciotola con 20 g di pecorino grattugiato e 50 ml di latte; pepate.
Togliete l’alluminio, fate asciugare il fondo e trasferite le costolette su un piatto da portata. Mescolate le uova al fondo di cottura, con un cucchiaio di legno. Versate la salsa sulla carne, guarnite con ciuffi di menta e servite subito.


Published by:

Panada di agnello e piselli

L’impanada o la panada è una preparazione tradizionale della primavera e della Pasqua, tipica della gastronomia sarda. Questo piatto è molto diffuso nel cagliaritano ma anche al nord dell’Isola. La ricetta classica delle panadas prevede una sfoglia a base di semola, strutto, sale e acqua, ripiena di carciofi, o di pecorino, o di anguille.  Ottima gustata fredda e accompagnata da un buon bicchiere di cannonau rosso.

Impanada di agnello

Ingredienti:
300 grammi di semola
100 grammi di strutto
Sale
Acqua tiepida
400 grammi di carne di agnello a dadi
2 pomodori secchi
1 ciuffo di prezzemolo
200 grammi di pisellini



Soffriggiamo in un pentolino la carne con i pomodori sminuzzati, aggiungiamo i piesellini. Cuociamo per qualche minuto.
Impastiamo la semola, il sale con lo strutto e l’acqua tiepida; lavoriamo bene e con un mattarello tiriamo due sfoglie da cui ricaveremo dei dischi di mm 80 e di mm. 40 di diametro, al centro del disco grande poniamo una cucchiaiata di ripieno e un pò di prezzemolo, posiamo sopra il disco minore, uniamo i bordi inumiditi con acqua, schiacciandoli ed evitando che si formi del vuoto. Ora tagliamo la pasta in eccesso e attorcigliamo il bordino su sé stesso formando un cordoncino.
Ungiamo uno stampo, disponiamo le panada, spennelliamo le con il tuorlo d’uovo sbattuto. Inforniamo a 180 gradi per circa un’ora.

 

Published by:

Spezzatino d’agnello pasquale

Un secondo piatto per il lunedì di Pasqua. Un classico modo di cucinare l’agnello o il capretto accompagnato da verdure colorate.

Spezzatino d’agnello

Ingredienti per 6 persone
Kg. 1,500 di spalla disossata di agnello o capretto,
2 cucchiai di farina,
2 cucchiai di sfrutto,
gr. 100 di cipolline sbucciate,
gr. 500 di carote piccole,
una confezione da gr. 300 di piselli novelli surgelati
una confezione da gr. 225 di fagiolini novelli surgelati
un mazzetto di erbe profumate,
un bicchiere di vino bianco secco,
sale, pepe,
noce moscata


Tagliate la carne a dadi regolari, infarinateli e metteteli sul fuoco in una casseruola, nella quale avrete già scaldato lo strutto.
Lasciateli colorire da tutte le parti, quindi irrorateli di vino. Aggiungete subito le cipolline e il mazzetto profumato, una presa
di sale, una di pepe e una di noce moscata grattugiata, coprite e, quando si alzerà il bollore, abbassate la fiamma e cuocete adagio la carne per 45 minuti circa, aggiungendo un po’ d’acqua calda, ogni volta che ce ne sarà bisogno.
Intanto, a parte, lessate le carote mondate e cuocete, come è spiegato sulle confezioni, sia i piselli sia i fagiolini. Non appena le verdure saranno pronte, scolatele, aggiungetele all’agnello (o al capretto) lasciando poi finir di cuocere tutto assieme per altri 30 minuti, o più, cioè finché la carne non sia tenera.
Alla fine assaggiate e regolate il sale e il pepe a vostro gusto. Lo spezzatino può essere accompagnato da patate lesse, da riso in bianco o da polenta.


Published by: