EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: erbette

Involtini vegetariani di cavolo e funghi

E’ tempo di funghi e del prezioso cavolo. Abbiniamo questi due prodotti della natura, otterremo un secondo piatto leggero ma sostanzioso. sarà apprezzato anche dai vegetariani.

Involtini di cavolo e funghi

Ingredienti

8 foglie di cavolo
40 g di pomodori secchi sott’olio
350 g di champignon
4 uova
4 cucchiai di panna
basilico
rametti di timo
prezzemolo
2 cucchiai di burro
sale, pepe



Lavate le foglie di cavolo e fatele sbollentare in acqua poco salata per circa 3 minuti. Scolatele bene.
Sgocciolate dall’olio i pomodori e tagliateli a strisce. Pulite gli champignons e tagliateli a fettine.
In una ciotola mescolate le uova con la panna e le erbe che avrete tritato.
Aggiungete i pomodori e i funghi e aromatizzate con sale e pepe.
Fate sciogliere 1 cucchiaio di burro in una padella, versatevi metà del composto di uova e panna e fatene una frittata. Ora tagliatela in 4 parti.Fate lo stesso con il rimanente delle uova.
Distribuite le frittate sulle foglie di cavolo che avrete un pò appiattite e arrotolate.
Mettete gli involtini in un teglia e passeteli una decina di minuti in forno moderato.


Published by:

Coniglio in agrodolce con amaretti e mostarda

Un modo insolito di gustare la carne di coniglio. Questo piatto è così speciale e ricco di sapori e profumi che faticherete a riconoscere la carne dì coniglio e sarà delizioso piatto per una domenica tra amici.

Ingredienti

Coniglio, pronto per la cottura, a pezzi medi 1,5 k
Limoni 3
Olio di oliva 6 cucchiai
Aglio uno spicchio
Timo 5 rametti
Vino bianco 3 bicchieri
Aceto 1 bicchiere
Zucchero 2 cucchiai
Cipollotti novelli 6
Burro 2 cucchiai
Amaretti mignon 50 g
Ciliegine di mostarda 30 g
Chiodi di garofano 6
Pepe 2 macinate
Sale fino

Spremete il succo dei limoni e versatelo nella bacinella con abbondante acqua fredda.
Lavatevi i pezzi di coniglio, dopo averli lasciati in ammollo 10 minuti. Scolateli nel colapasta e asciugateli con carta da cucina.
In una ciotola versate le erbette e l’aglio. Fate andare nell’olio per dieci minuti schiacciando lo spicchio d’aglio per profumare l’olio. Aggiungete i pezzi di coniglio, voltandoli con due cucchiai da tutte le parti, a fuoco vivo (5 minuti). Spolverizzateli con lo zucchero e rosolateli, voltandoli spesso, finché si sono ricoperti di una patina lucida (3 minuti).
Bagnate la preparazione con l’aceto e con il vino; unite un rametto di timo.
Pulite i cipollotti, lasciando un pezzo di gambo verde.Lavateli nella bacinella e scolateli. Infilzate i chiodi di garofano nei cipollotti e uniteli alla carne.
Fate riprendere il bollore e lasciate bollire 2 minuti, per eliminare l’alcol del vino. Coprite con il coperchio e cuocete a fuoco basso 30 minuti, voltando un paio di volte i pezzi di coniglio e i cipollotti.
Raccogliete pezzi di carne e verdure con il mestolo forato, lasciandoli sgocciolare bene.
Sistemateli fra due piatti, al caldo. Filtrate il fondo di cottura con il colino, nel tegame, servite.

Published by:

Primo piatto vegetariano Raviole all’erba Luisa,morbidi fagottini di pasta

Le raviole le possiamo considerare come dei fagottini di pasta con al suo interno un ripieno composto da un considerevole numero di erbe, molte delle quali selvatiche ( l’erba luisa, l’erba amara, le ortiche, il tarassaco, l’erba pera, gli spinaci selvatici … etc.).


Una volta raccolte le erbe ed accuratamente lavate, le stesse vengono sminuzzate al coltello e riposte in un recipiente ove verrà aggiunto del formaggio pecorino o parmiggiano reggiano, olio extra vergine d‘oliva, uova, pane raffermo bagnato nel latte ed un pizzico di sale; amalgamare bene il tutto ed il ripieno è pronto.

Preparare la sfoglia con farina OO, acqua e un pizzico di sale, lasciarla un po’ riposare e dopo procedere alla stenditura della stessa.

Una volta stesa la sfoglia si taglia ricavandone dei quadrati ed al centro degli stessi apporre un po’ del ripieno precedentemente preparato, quindi si richiudono a fagottino; si cuociono in acqua bollente e sale.

Nella tradizione venivano conditi con acqua di cottura e formaggio, di recente l’olio extravergine di oliva taggiasca ne ha esaltato il sapore.

La caratteristica fondamentale delle raviole è che il ripieno delle erbe è a crudo. Le raviole si possono degustare dall’OSTERIA DEL RODODENDRO, IV Novembre, 4
18025 MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM) tel.: 0183752530


Published by:

Tortelli vegetariani di San Giovanni per festeggiare il solstizio d’estate

I tortelli alle erbette hanno  un ripieno a base di ricotta, Parmigiano e spinaci. Sono un piatto di buon auspicio per la sera del 23 giugno, ricorrenza di San Giovanni. E’ uso mangiare i tortelli all’aperto aspettando la “rugiada” benefica e cioè l’umidità della notte del solstizio d’estate.

½ kg di farina,
4 uova,
1 cucchiaio d’olio.
½ kg di ricotta freschissima,
450 grammi di erbette/bietoline
1 uovo,
1 noce di burro,
abbondante parmigiano grattugiato,
sale.


Lessare le erbette, strizzatele e tritatele fini.Ora insaporire in un tegame col burro. Togliere dal fuoco, lasciare raffreddare, poi aggiungere la ricotta, il parmigiano, l’uovo e il sale.
Preparate la sfoglia impastando la farina con le uova.
Tirate la sfoglia il più sottile possibile, a strisce larghe circa 10cm.
Mettere il ripieno, ½ cucchiaio per tortello sulla striscia di sfoglia, ripiegarla e chiudere,schiacciando con le dita intorno al mucchietto di ripieno. Formare dei tortelli rettangolari tagliandoli con l’apposita rotellina.
Cuocere 3 minuti circa e scolarli bene. Mettere a strati alternati in una zuppiera, condendo ogni singolo strato con molto parmigiano e tanto burro .


Published by:

Primo piatto vegetariano Risotto economico agli asparagi

Il riso è un ottimo elemento per la nostra cucina e la nostra dieta. Proviamo questo abbinamento di riso con asparagi, avremo un primo piatto delicato e sostanzioso.

Risotto economico agli asparagi

Ingredienti
600 g di asparagi verdi
300 g di asparagi bianchi
300 g di riso
200 ml di vino bianco secco
1 litro di brodo vegetale
80 gdi burro
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
100 g di scalogno, a dadini
80 g di parmigiano grattugiato
sale, pepe macinato fresco



Pulite gli asparagi e tagliate via le estremità. In una casseruola con 30 g di burro e un po’ di brodo vegetale, fate cuocere gli asparagi bianchi,per circa 10-15 minuti. Separatamente fate cuocere, con lo stesso sistema, anche gli asparagi verdi. Scolateli e metteteli da parte.
Scaldate l’olio in una pentola e fatevi appassire lo scalogno.
Aggiungete il riso e fatelo rosolare per circa 2 minuti, poi versate 200 ml di brodo e 50 ml di vino bianco. Fate cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti, mescolando spesso.
Aggiungete, man mano, il restante brodo e vino.
Tagliate gli asparagi a pezzi e fateli saltare brevemente nel restante burro.
Quando mancano 5 minuti alla fine della cottura del risotto, aggiungete il parmigiano, mescolate poi aggiungete gli asparagi. Aromatizzate con sale e pepe, guarnite a piacere con erbe e servite.


Published by:

Panzerotti di Pasqua

Tra gli antipasti o comunque sulla tavola di Pasqua non possono mancare i panzerotti. I panzerotti si possono riempire con diversi ingredienti, noi li proponiamo alla mozzarella.

Panzerotti di Pasqua

Ingredienti
400 gr. di farina
20 gr. di lievito di birra
250 gr di acqua
2 cucchiaio olio extravergine
400 gr. pomodori maturi o pelati
capperi una manciata
olive verdi q.b.
origano
400 gr. mozzarelle freschedi bufala (o formaggio tenero)
olio per friggere
sale
pepe

Impastiamo la farina setacciata con lievito di birra sciolto in mezzo bicchiere d’acqua tiepida, olio extravergine, un pizzico di sale. Quando l’impasto risulta omogeneo ed elastico formare una palla, coprirla con un telo e lasciarla lievitare per due ore circa.
Lavare i pomodorini, spezzettarli, metterli in una casseruola, salarli e farli cuocere per una decina di minuti; tagliare a dadini la mozzarella; sgocciolare e spezzettare le olive.
Ora riprendiamo la pasta lievitata  ed otteniamo tante piccole parte, stendiamole, sul piano infarinato, con il mattarello per ottenere dei dischi di 10 cm circa.
Distribuiamo sui dischi una cucchiaiata di pomodori, mozzarella, insaporiamo con qualche cappero, pepe e un pizzico di origano. Inumidiamo i dischi, piegarli a mezzaluna sigillare bene i bordi.
Friggiamo in abbondante olio per 5 minuti per parte finché non saranno dorati, scolarli e passarli sulla carta assorbente.
Serviamo caldi su un letto di erbetta e rucola.


Published by:

Tartine di Pasqua al formaggio e brandy

Se volete preparare per Pasqua un veloce e gustoso antipasto, provate queste semplicissime tartine.

Tartine formaggio e brandy

Ingredienti:
6 fette di pancarrè
100 gr di gorgonzola
1 cucchiaio di brandy
pepe


Facciamo abbrustolire le fette di pancarrè nel tostapane o nel forno. Intanto prepariamo la salsa al formaggio: in una ciotola mescoliamo, dopo averlo ammorbidito il gorgonzola insieme al cucchiaio di brandy. Lavoriamo sino ad ottenere un composto denso e cremoso.
Quando ci sembra che il pancarrè  sia ben abbrustolito e caldo, togliamolo dal tostapane e spalmiamoci abbondante composto. Subito spolveriamo con il  pepe.
Ora tagliamo in diagonale i nostri tramezzini e poniamoli su di un letto di erbette primaverili.
Serviamo caldo.


Published by:

Carciofi alla romana

Carciofi alla romana

Ingredienti per 4 persone
8 carciofi,
un limone,
un ciuffo di prezzemolo,
4 foglie di mentuccia,
1 spicchio d’aglio,
4 cucchiai d’0lio di oliva,
4 cucchiai di vino bianco
1 bicchiere di acqua calda
sale e pepe

Mondate 8 carciofi: eliminate le foglie più dure, mantenete però una parte dei loro gambi, e lasciateli un buon 10 minuti a bagno in acqua e limone. Preparate poi un trito con 1 ciuffo di prezzemolo, 4 foglie di mentuccia e 1 spicchio d’aglio.
Aprite leggermente le foglie dei carciofi, farciteli internamente
con il trito aromatico, e quindi disponeteli a testa in giù, in una casseruole insieme con 4 cucchiai d’olio, 4 cucchiai di vino bianco e 1 bicchiere d’acqua calda.
Aggiustate a vostro piacere di sale e pepe, coprite, e fate cuocere per 50 minuti circa.
Servite ben caldi con contorno di patate arrosto.


Published by:

Filetto al prosciutto

 Filetto al prosciutto

Ingredienti per 6 persone:
kg.1,200 di filetto di manzo,
150 g. di prosciutto crudo,
un rametto di rosmarino, 2 foglie di salvia
una carotina, una piccola cipolla,
un gambetto di sedano,
vino bianco secco, brodo,
sale, pepe, olio, burro.


Avvolgete il filetto di manzo in fettine sottilissime di prosciutto crudo e legatelo con qualche giro di spago sottile perché rimanga in forma. Mettete al fuoco un tegame con olio e burro in parti uguali, rosmarino e salvia legati in mazzetto, la carota, il sedano e la cipolla tagliati a pezzettini. Cuocete piano, senza salare, rivoltando ogni tanto il pezzo di carne. Quasi a fine cottura aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco secco e alzate la fiamma per farlo evaporare. Togliete il filetto dal tegame, slegatelo, liberandolo dal prosciutto e tenetelo in un piatto al caldo. Al sugo di cottura rimasto in padella aggiungete un mestolino di brodo e fate riprendere il bollore. Passate al setaccio il sugo con le verdure e quanto è rimasto del prosciutto. Tagliate a fette il filetto e servitelo ricoperto dalla sua salsa densa e contornato da crocchette di patate e piselli in tegame.


Published by:

Maialino agli aromi

Maialino agli aromi

Maialino agli aromi

Ingredienti:
un cosciotto di maialino di latte da kg. 2,500-3,
2 cucchiai d’erbe aromatiche tagliuzzate
rosmarino, salvia, alloro,
timo, origano,
2 cucchiai di strutto,
sale, pepe
Per accompagnare
Kg. 1,500 di patate medie


Lavate le patate e lessatele con la buccia fino a metà cottura. Scolatele, sbucciatele e mettetele sulla lastra del forno. A parte mescolate le erbe aromatiche con lo strutto, una presa di sale e una di pepe. Lavate il cosciotto, asciugatelo, tagliate la cotenna a quadri come si vede nella foto. e legatelo con qualche giro di spago, quindi spalmatelo completamente con 2/3 dello strutto preparato.

Pesatelo e poi mettetelo sulla griglia del forno, con sotto la lastra, sulla quale avevate sistemato le patate (che mescolerete ogni tanto). Accendete il forno a 200″ e cuocete la carne calcolando 30 minuti per ogni mezzo chilo.
Durante la cottura rivoltatela spesso e spennellatela con lo strutto rimasto, specialmente lungo le spaccature che si verranno formando fra un quadrato e l’altro di cotenna. Quando il cosciotto sarà ben colorito da tutti i lati, copritelo con un foglio d’alluminio e, se lo credete necessario, abbassate un po’ il calore: la carne è cotta quando, bucandola con un ago, risulterà tenera.
Prima di servire il cosciotto, eliminate il grasso e la cotenna, quindi ritagliate la carne a fettine sottili.

Published by: