EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: pasqua

Pasqua, pastiera napoletana

A Pasqua a Napoli si prepara la pastiera, un dolce guscio ripieno di crema di ricotta, grano e canditi. La pastiera è un dolce elaborato che viene preparato con molte varianti, per esempio usando la vanillina, lo strutto al posto del burro o unendo la crema pasticcera. Noi vi suggeriamo una ricetta casalinga, semplice e alla portata di tutti, sperando che gli amici di Napoli inviino tanti commenti e consigli.

 

Ingredienti:

300 grammi di farina

2 uova

1 pizzico di sale

100 grammi di zucchero

150 grammi di burro

300 grammi di grano cotto

1 arancia non trattata

100 grammi di arancia candita

300 grammi di ricotta di pecora

200 grammi di zucchero

3 uova

Aroma d’arancia in fiala

300 ml di latte intero

50 grammi di burro

Mettiamo la farina setacciata in una terrina, uniamo il burro a pezzi lavorando velocemente. Completiamo con le uova, lo zucchero ed il pizzico di sale; impastiamo per pochi minuti, creiamo un panetto e dopo averlo avvolto nella pellicola trasparente lasciamo in frigorifero per circa un’ora. Grattiamo la scorza dell’arancia lavata, mettiamola nel latte ed uniamo il  burro ed il grano, lasciando cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti; giriamo spesso, spegniamo e aspettiamo che si freddi. Nel frattempo setacciamo la ricotta, fino ad ottenere una crema poi uniamo le uova sbattute e lo zucchero. Amalgamiamo ed incorporiamo il grano ben freddo e privato delle scorze, qualche goccia di aroma d’arancia e i canditi a pezzetti.

Stendiamo la pasta, ricavandone delle strisce di decorazione ed un disco da sistemare in una teglia ben imburrata. Farciamo col ripieno, applichiamo le strisce e cuociamo in forno per circa 40 minuti a 180 gradi. Facciamo freddare. La tradizione vuole che si gusti dopo qualche giorno, in modo che i sapori si amalgamino perfettamente.

 

 

Published by:

Pizza laziale ai formaggi, di Pasqua

imagesLa pizza di Pasqua ai formaggi è tipica di tutta l’Italia. Questa è la versione laziale che ci ha fornito un lettore.
Ingredienti:
300 grammi di farina
1 pizzico di sale
25 grammi di lievito di birra fresco
1 dl di latte intero
3 uova
6 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
100 grammi di pecorino stagionato grattugiato
150 grammi di formaggio tipo emmental
100 grammi di grana grattugiato

Scaldiamo il latte, sciogliamo il lievito ed incorporiamolo alla farina. Aggiungiamo l’olio e le uova leggermente sbattute. Impastiamo ed uniamo il sale ed i formaggi. Formiamo una palla, facciamo lievitare in un luogo caldo per almeno due ore; trasferiamo l’impasto in una teglia imburrata, spennelliamo con un uovo e cuociamo per 45 minuti a 140 gradi; serviamo a fettine.

Published by:

Riciclo cioccolato:noci e nocciole al cioccolato

imagesCAI53XEHUn’alternativa molto golosa per riutilizzare il cioccolato delle uova di Pasqua. Si possono intingere anche le mandorle e poi si possono utilizzare per guarnire macedonie, torte o creme.

150 grammi di nocciole tostate e sgusciate
150 grammi di noci sgusciate
250 grammi di cioccolato dell’uovo di Pasqua
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 mela
1 pera

Tritiamo grossolanamente il cioccolato, mettiamolo a sciogliere a fuoco dolce ed uniamo lo zucchero; spegniamo il gas, facciamo intiepidire ed uniamo le noci e le nocciale. Mescoliamo con delicatezza, estriamo la frutta secca e disponiamola in un vassoio con fettine di mele e di pere.

Published by:

Pasquetta: aspic primaverile

imagesUn aspic allegro per la Pasquetta!

Ingredienti:
20 grammi di gelatina
olio extra vergine d’oliva
2 carote
200 grammi di favette fresche
100 grammi di zucca
1 spicchio di aglio


Sgusciamo le favette, sbucciamo la zucca e raschiamo le carote. In una pentola mettiamo dell’olio, l’aglio schiacciato, la zucca a dadini e le carote a rondelle. Facciamo soffriggere, saliamo e cuociamo per 10 minuti. Uniamo le favette e cuociamo ancora per 10 minuti. Facciamo freddare e prepariamo la gelatina. Sistemiamo le verdure in uno stampo da budino, ricopriamo con la gelatina e mettiamo in friogirfero a rassodare per 3 ore. Sformiamo e serviamo


Published by:

Ravioli di carciofi e ricotta per la domenica di Pasqua vegetariana

Vi proponiamo un ricetta veramente squisita che vi consigliamo di preparare per il pranzo della domenica di Pasqua.

Ravioli di carciofi e ricotta

Per la pasta 300 grammi di farina 3 uova Sale

Per il ripieno 6 carciofi 1 cipolla bianca 200 g di ricotta foglioline di menta rametti di maggiorana 100 g di scamorza  grattugiata Olio extravergine d’oliva Sale Pepe

Per il condimento 200 g di burro rametti di timo

Preparate la pasta all’uovo, quando l’impasto sarà pronto, avvolgetelo in un panno pulito e  fatelo riposare per mezz’ora circa. Pulite i carciofi privandoli delle foglie più dure e della barbetta centrale. Tagliateli in piccoli pezzi, tritate la cipolla  e fatela appassire a fuoco lento in olio caldo. Unite i carciofi e fateli stufare per circa 10 . Aggiungete un bicchiere d’acqua calda, fate andare sinchè non saranno cotti. Aggiustate di sale e pepe e spegnete il fuoco. Lasciate raffreddare un poco e passate il tutto nel frullatore. Schiacciate la ricotta, ed unitela ai carciofi, mescolate, aggiungete la menta e la maggiorana ed infine il  la scamorza grattugiata. Riprendete la pasta all’uovo e spinatela in una sfoglia abbastanza sottile.Tagliate la sfoglia in strisce di una decina di centimetri di larghezza, e ad intervalli regolari posizionate al centro un cucchiaio di ripieno. Richiudete la striscia di sfoglia ripiegandola su se stessa, fate una leggera pressione sulla sfoglia intorno al ripieno in modo da far uscire l’aria all’interno dei ravioli. Ricavate i singoli ravioli e sistemateli in un canestro ricoperto da un tovagliolo infarinato. Portate ad ebollizione abbondante acqua salata e fateli lessare. Preparate il condimento facendo sciogliere il burro in una padella molto ampia dove  aggiungerete il timo fresco. Scolate i ravioli e fateli saltare nel burro per qualche minuto. Servite con una generosa spolverata di parmigiano.

Published by: