EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: pasta

Pasta alla zucca alla napoletana per Halloween

La Pasta alla zucca alla napoletana è un piatto che possiamo servire per il giorno di Halloween. La pasta alla zucca alla napoletana è uno sfizioso primo piatto della tradizione partenopea.

Un primo piatto molto appetitoso e facile da realizzare. In soli pochi minuti avrete in tavola un profumatissimo piatto di pasta alla zucca alla napoletana. Una portata che riassume i profumi della stagione autunnale e che può essere realizzato con qualsiasi tipo di zucca, anche se nell’originale, come ovvio, si cucina la classica zucca napoletana..

La zucca, come sappiamo, è un ortaggio molto prezioso per la nostra salute. Recenti studi hanno dimostrato, che la zucca, oltre alle già ben note qualità, possiede proprietà in grado di contrastare anche l’ipertensione e il diabete.

 

Pasta alla zucca alla napoletana per Halloween

 

Ormai Halloween è alle porte è questo il periodo di zucca e di buona pasta. Una ricetta particolare per Halloween è quella di zucca alla napoletana che sicuramente allieterà la nostra tavola dandogli un tocco di speciali. Una ricetta semplice della tradizione napoletana, un piatto partenopeo tra i migliori profumi d’autunno.

 

Ingredienti

800 g circa di zucca napoletana

320 g di pasta mista o maccheroncini rigati,

4 cucchiai di olio extravergine di oliva,

2 spicchi d’aglio,

1 peperoncino,

brodo vegetale,

un mazzetto di prezzemolo,

60 g di parmigiano grattugiato,

sale

Preparare un trito di prezzemolo e nel frattempo mondare e tagliare a cubetti la zucca, in una pentola antiaderente fare saltare aglio, peperoncino  e la zucca che deve rosolare ben 5 minuti.

Dopo che il tutto ha preso colorito bisogna versare un bel mestolo di brodo vegetale e proseguire la cottura per altri 5 minuti in modo che la zucca risulti quasi sfatta.

Nel frattempo in un’altra pentola cuocere la pasta.

A oltre metà cottura uniamola nella padella con la zucca e fare saltare il tutto.

Alla fine preparazione unire il prezzemolo e il parmigiano.

Una variante della ricetta della pasta alla zucca alla napoletana, prevede di aggiungere della pancetta affumicata nel soffritto iniziale.

Published by:

Concorso di ricette online. Scade il 31 di gennaio. Pasta della Bontà

pastaUnire cucina e solidarietà, tendenza del momento e promozione di un’iniziativa di solidarietà: il concorso on-line “ricetta della bontà” è nato con questi obiettivi e la partecipazione ha premiato gli intenti. Sono pervenute decine di ricette da tutte le regioni d’Italia e c’è ancora tempo sino al prossimo venerdì, 31 gennaio, per raccontare in una ricetta inedita la propria pasta più succulenta e vincere un corso in una prestigiosa scuola di cucina professionale, la Boscolo Etoile Academy di Tuscania.

Il concorso è collegato all’iniziativa Pasta della Bontà, una grande campagna di raccolta fondi a sostegno delle attività della Lega del Filo d’Oro, l’Associazione che in questi giorni ha compiuto 50 anni e che assiste in tutta Italia i sordociechi e i pluriminorati psicosensoriali. “Ricetta della Bontà” è aperto a tutti ed è on-line sul sito www.pastadellabonta.it : cliccando il link www.pastadellabonta.it/invia-la-tua-ricetta/, che compare in homepage, ogni utente viene invitato a descrivere una sua ricetta inedita di pasta, corredata dal titolo oltre che ovviamente da nome cognome ed email.

Published by:

Pasta alla zucca con ricotta

Pasta alla zucca

Vi proponiamo una ricetta molto semplice per gustare la gialla zucca  fresca e matura unita alla cremosa ricotta. La pasta alla zucca è un primo piatto autunnale facile da realizzare e gradito ai vegetariani.

 Pasta alla zucca con ricotta

Ingredienti

Zucca gialla 800 gr
Burro 20 gr
Ricotta fresca 2 cucchiai
Scalogno 1
Parmigiano Reggiano grattugiato q.b.
Erbette profumate a piacere (basilico,menta,origano)
Sale e Pepe
Pasta mezze penne integrali 300 gr


Sbucciate la zucca gialla e fatela a dadini . In una casseruola, possibilmente di terracotta, fatela saltare nel burro con un trito di erbe aromatiche che esaltano il suo sapore dolciastro. Dopo averla insaporita mettete il tutto nel frullatore, aggiungendovi la ricotta. fate andare sinchè non otterrete una crema morbida che utilizzerete per condire la pasta. Intanto preparate l’acqua a bollore e fate cuocere la pasta. Scolate e in una zuppiera amalgamate la zucca con la pasta. Finite la vostra preparazione con un trito di prezzemolo ed una spruzzata  di parmigiano grattugiato.

Published by:

Bucatini alla mozzarella e melanzane

Bucatini alla mozzarella e melanzane

Un piatto fresco  e semplice per un pranzo o una cena d’estate. Per realizzare i bucatini alla mozzarella e melanzane scegliete melanzane fresche e fatele spurgare. Se avete la possibilità preferite le melanzane di parma, che si prestano meglio e la mozzarella di bufala.

Bucatini alla mozzarella e melanzane

Ingredienti

320 g di bucatini
100 g di mozzarella
1 uovo sodo
1 melanzana
4 pomodori
foglie di basilico
peperoncino
olio
sale



Pulite la melanzana, tagliatela a bastoncini, cospargeteli di sale per far perdere l’amaro. Dopo mezz’ora lavateli rapidamente, strizzateli e friggeteli in olio caldo. In un’altra padella mettete un goccio d’olio, aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti, un po’ di peperoncino (a seconda dei gusti) salate e cuocete a fuoco basso per circa quindici minuti. Unite le melanzane e fate insaporire. Ritirare dal fuoco, aggiungete la mozzarella a dadini e mescolate. Lessate i bucatini in abbondante acqua salata, scolateli e passateli in un piatto da portata, conditeli con la salsa, cospargeteli con l’uovo sodo e basilico ben tritato e servite.

Published by:

Ravioli di ricotta e crema di asparagi

I ravioli di ricotta e crema di asparagi sono una portata che sa di primavera, un primo piatto di stagione, un piatto vegetariano.profumato e sostanzioso.

Ravioli di ricotta e crema di asparagi

Ingredienti

400 g di farina
4 uova
250 g di ricotta
100 g di formaggio grattugiato
Noce moscata
300 g di asparagi
250 ml di brodo vegetale
1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva
2 spicchi d’aglio
1/2 litro di brodo
sale
pepe



Prepariamo la sfoglia per ravioli, ponendo la farina a fontana sulla spianatoia, un pizzico di sale e le uova. Amalgamiamo gli ingredienti e impastiamo con le mani. Otteniamo così  una palla di pasta che avvolgiamo in una pellicola trasparente e che lasceremo a riposare per un’ora. Prepariamo la ricotta mettendo in un mixer la ricotta, il parmigiano, la noce moscata il sale e il pepe per ottenere un impasto. Di seguito stendiamo la sfoglia e dividendola poi in strisce larghe circa 10 cm, disponendo piccole porzioni di ricotta ben distanziate tra loro. Ora  sovrapponiamo a due a due le strisce di pasta, eliminando le bolle d’aria. Ritagliamo i ravioli con la rondella.
Prepariamo la crema pulendo e lavando gli asparagi, facciamo a tondini. In una padella poniamo l’olio, l’aglio, uniamo gli asparagi, un pizzico di sale e pepe e facciamo saltare a fuoco vivo. Abbassiamo la fiamma, aggiungiamo un pò di brodo vegetale, lasciamo cuocere. A termine cottura, togliamo le punte di asparagi, mentre il resto lo passeremo al mixer per  ottenere una crema. Cuociamo i ravioli in abbondante acqua salata, scoliamo, versiamo la crema di asparagi, mescoliamo e guarniamo con le punte degli asparagi.


Published by:

Pranzo e Pasta scomparsi dalla tradizione italiana

imagesChi per economia chi per dieta: in Italia si rinuncia al pranzo completo. Un italiano su tre mangia solo pasta. Sazia e costa di meno.

Lo si deduce da un sondaggio online di Coldiretti dal quale si evidenzia che solo il 18% dichiara di fare quotidianamente un pranzo completo con un primo, un secondo, un contorno e un dolce o un frutto.

Sembra infatti che solo il 9% degli italiani mangia  solo un frutto o uno yogurt o un gelato mentre il 4% addirittura niente. Secondo quanto si apprende dalla Coldiretti, L’abbandono del pranzo completo è confermata  dal 24% di italiani che si limitano a consumare un secondo accompagnato dal contorno e dal 9% che preferisce un panino, un pezzo di pizza o un tramezzino.

In Italia sono stati consumati oltre 1,5 milioni di tonnellate di pasta, per un controvalore di 2,8 miliardi di euro ed in controtendenza rispetto al calo generalizzato degli alimentari: nel 2012 gli acquisti di pasta delle famiglie sono aumentati in quantità dell’1,1%, secondo Ismea-Gfk-Eurisko. L’aumento è stato accompagnato da una qualificazione della spesa con il boom nel 2012 della vendita sul mercato della pasta piu’ artigianale ottenuta con grano al cento per cento italiano, anche nell’ambito del progetto della filiera agricola tutta italiana della Coldiretti. L’Italia ha così il primato mondiale nel consumo di pasta che ha raggiunto – sottolinea la Coldiretti – attorno ai 26 chili a persona, tre volte superiore a quello di uno statunitense, di un greco o di un francese, cinque volte superiore a quello di un tedesco o di uno spagnolo e sedici volte superiore a quello di un giapponese.

Con la crisi si assiste  ad un profondo cambiamento nelle abitudini alimentari degli italiani che tendono a frammentare durante il giorno la propria alimentazione, che in passato vedeva il pranzo e la cena come protagonisti indiscussi. Un duro colpo alla divisione classica dei pasti viene dai ritmi di lavoro con 7,7 milioni di italiani che si portano al lavoro il cibo preparato in casa e di questi sono oltre 3,7 milioni a dichiarare di farlo regolarmente, secondo l’indagine Coldiretti/Censis. La distanza tra l’abitazione ed il luogo di lavoro ed una diversa distribuzione degli orari di lavoro hanno spinto molti italiani a mangiare fuori casa ma hanno anche favorito – precisa la Coldiretti – la destrutturazione dei pasti.

Su tutto questo si è inserita peraltro la crescente attenzione agli aspetti salutistici dell’alimentazione con 16,9 milioni di italiani che dichiarano di seguire una dieta e di questi ben 7,7 milioni che dichiara di farlo regolarmente. Il rapporto con il cibo per un numero crescente di italiani è mediato da un approccio attento alle implicazioni sulla salute che dovrebbe essere fondato su indicazioni medico-scientifiche, ma che spesso si concretizza anche con il “salto” dei pasti principali. Questa alimentazione controllata, orientata allo star bene, irreggimenta – conclude la Coldiretti – il rapporto con il cibo di una quota molto elevata di italiani e ciò spiega, probabilmente, perché sono anche diffuse forme di trasgressione dalla dittatura delle varie piramidi alimentari che si esprimono, soprattutto, nelle occasioni in cui si mangia fuori casa in orari insoliti.

Published by:

Frittelle salate di pasta di Carnevale

Frittelle salate di pasta di carnevale

Se avete della pasta avanzata, come spesso accade, provate a elaborare questo gustoso piatto di frittelle salate di pasta. Oltre a riciclare la pasta avanzata vi regaleranno un primo piatto diverso e saporito. Adattissimo primo piatto di Carnevale. nella preparazione potete utilizzare vari formati di pasta o spezzare in tre parti gli spaghetti.

Frittelle salate di pasta di carnevale

Ingredienti 

300 grammi di pasta avanzata spezzata o corta
200 grammi di prosciutto cotto a dadi
Olio per friggere
Sale
Pane grattato
100 grammi di formaggio grattugiato
1 uovo



Cuocete la pasta al dente, scolatela. Mette il burro in una pentola, scioglietelo e buttate la pasta mescolando. Fate cuocere 5 minuti, togliete dal fuoco e quando si fredda unite l’uovo e il prosciutto. Lavorate, unite il formaggio grattugiato, il sale e amalgamate bene.
Fate delle sfere piccole, passatele nel pangrattato e friggete nell’olio caldo per 5 minuti. Scolatele e mettetele sulla carta assorbente. Servite calde.

Published by:

Lasagne di Carnevale

Lasagne di CarnevaleIl Carnevale è iniziato e ci aspetta la preparazione di domenica di Carnevale.

Se volete un primo piatto che sazi e che vi  permetta di eliminare magari anche il secondo , che ne dite della nostra squisita proposta: un primo di lasagne. Un pranzo veloce e gustoso che ci dà la possibilità di passare subito alle chiacchiere e ai dolcetti colorati.

Lasage di carnevale

Ingredienti:
300 g lasagne
200 g salsiccia
150 g mozzarella
150 g ricotta
3 uova  (2 sode)
sugo di pomodoro
parmigiano
olio burro
sale pepe

Ammorbidire le lasagne, metterne uno strato in una teglia imburrata, unire la salsiccia soffritta nell’olio, spellata e tagliata a pezzetti, la mozzarella a dadini e la ricotta, versare l’uovo sbattuto con il parmigiano, pepare aggiungere qualche fettina di uovo sodo, cospargere con il sugo preparato e fiocchetti di burro, fare un secondo strato e infornare per 40 minuti.

Published by:

Primo piatto semplice e veloce cena di san Valentino Mezze maniche in salsa cremosa

Un primo piatto diverso, un abbinamento tra dolce e salato veramente stuzzicante. Per la vostra cena di San Valentino, scegliete questo piatto che vi farà prendere per la gola il vostro partner. Le mezze maniche condite con una cremosa salsa di gorgonzola unito al sapore delicato delle pere e completato dalla nota profumata delle noci.

Una preparazione  facile e veloce.

Primo piatto semplice e veloce cena di san Valentino Mezze maniche in salsa cremosa

Ingredienti

200 gr. Mezze maniche
150 gr. Gorgonzola
100 gr. Noci sgusciate
50 gr. Burro
1 Pera a cubetti
1 Bicchiere di panna fresca
Prezzemolo
Olio extra vergine di oliva
Pepe e sale


Mettete su l’acqua per la pasta, portate  ad ebollizione, salate e buttate giù le mezze penne. Intanto scaldate una padella,  aggiungete il burro, le noci schiacciate grossolanamente.
Aggiungete le pere, un pizzico di sale, il prezzemolo tritato, il gorgonzola, la panna fresca. Fate sciogliere ed ottenere così un salsa morbida e cremosa. e lasciate sciogliere il gorgonzola.
Scolate la pasta e mettetela nella padella.
Alzate la fiamma, aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura della pasta e mantecate per un paio di minuti.

Mettete la pasta in un piatto, guarnite con un po’ di prezzemolo, del pepe, un filo di olio extra vergine di oliva e servite.


Published by: