EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: piatto

Sformato di Zucca

Sformato di Zucca

Ecco un semplice sformato di zucca, molto saporito. Un secondo piatto diverso e di stagione.

Sformato di Zucca 

Ingredienti

500 gr. di zucca pulita,
3 uova,
100 gr. di pecorino grattugiato,
1 dl. di panna,
10 gr. di burro,
pepe,
noce moscata,
sale.


Sbucciate la zucca fatela a dadini e cuocetela sinchè non diventa morbida.
Dopo averla lasciata intiepidire, mettetela nel mixer con un pizzico di sale, la panna, le uova, pepe  e noce moscata.
Aggiungete il pecorino al composto del mixer e frullate il tutto fino a ottenere una crema omogenea.
Imburrate uno stampo rotondo  rivestendolo con carta da forno e versatevi il composto.
Cuocete lo sformato a bagnomaria nel forno preriscaldato a 180° C per circa 40 minuti.
Estraete lo sformato e servite decorando a piacere con erbette fresche.

Published by:

Riso alle fragole

Riso alle fragole
Le fragole stanno ormai comparendo sui banchi del fruttivendolo. Rosse e zuccherate le fragole sono una vera delizia da gustare. Questi frutti sono solitamente utilizzati come fine pasto. Noi invece vi proponiamo un risotto veramente speciale: un riso alle fragole.
Riso alle fragole
Ingredienti
Riso 200 grammi
½ cipolla 
35 grammi di burro 
Fragole 200 grammi
100 ml di panna fresca
Spumante o vernaccia 100 ml
Acqua
2 cucchiai di olio 
1 cucchiaio di succo di limone biologico


Sciacquate bene il riso, lavate le fragole e tagliatele in 4 pezzi, lasciandone qualcuna per decorazione. In una casseruola rosolate la cipolla a fettine fini con 20 gr di burrro, aggiungeteci il riso e fatelo tostare. Bagnate con lo spumante 2 dita di spumante o il vino.  Mescolate e lasciate con il coperchio a fuoco moderato sino a terminare la cottura.
Aggiungete il succo di limone alle fragole tritate, mescolando di tanto in tanto, per 4-5 minuti. Lasciate cuocere finche’ il tutto non avra’ la consistenza di una crema. Unite la panna ed amalgamate bene. Quando il riso sarà quasi cotto, unite la salsa di fragole, il parmigiano e mantecate bene. Guarnite con fragole fresche e, se desiderate, con foglie di menta o basilico.
Published by:

Crostata di piselli e lattuga per il pranzo di Pasquetta

Crostata di piselli e lattuga

Una crostata tutta primaverile e ottima da gustare anche tiepida o fredda. Semplicissima da lavorare. Se non trovate ancora i pisellini freschi, sostituiteli con una confezione di pisellini surgelati.

Crostata di piselli e lattuga

Ingredienti
farina, 300 gr
burro, 210 gr
piselli sgranati freschi o surgelati, 500 gr
lattuga, un cespo
uova,4
parmigiano grattugiato, 4 cucchiai
sale, pepe


Impastate rapidamente la farina con 150 gr di burro aggiungendo acqua fredda quanto basta per ottenere un impasto dalla giusta consistenza.
Lavorate la pasta velocemente con la punta delle dita in modo da scaldare il meno possibile gli ingredienti e aggiungendo per lo stesso motivo dell’acqua molto fredda.
Avvolgete la pasta ottenuta in una pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per circa 30 minuti.
Cuccete i piselli per 10-15 minuti in acqua bollente salata e scolateli.
Per evitare che i piselli freschi perdano il loro bei colore verde e appaiano spenti e sbiaditi dopo la cottura, aggiungete un poco di zucchero all’acqua.
Rosolate in una padella il prosciutto tagliato adadini con 50 gr di burro.
Unite la lattuga, lavata, sgocciolata e ridotta in listarelle, fate insaporire,un ite i piselli e fate cuocere per 5 minuti.
Sbattete le uova in una ciotola, salate ed aggiungete il parmigiano grattugiato.
Stendete la pasta brisée con un matterello su un piano infarinato fino a ottenere una sfoglia di 3 mm di spessore.
Foderate con la sfoglia una fortiera imburrata con il burro rimasto.
Punzecchiate il fondo con i rebbi di una forchetta, disponetevi sopra le verdure e versate le uova sbattute.
•Ponete la fortiera a cuocere in forno a 200° per 35-40 minuti.
•Sfornate la crostata lasciatela intiepidire.


Published by:

Timballo di patate vegetariano Speciale per Pasquetta

Timballo di patate

Questo squisito timballo di patate, sarà un ottimo piatto da servire nel vostro pic nic di Psquetta o durante una gita fuori porta primaverile. Un timballo di patate vegetariano, pochè non abbiamo aggiunto il classico prosciutto, che solitamente è previsto in questa pietanza. Semplice da realizzare e veramente appetitoso.

Timballo di patate

Ingredienti
patate,1,2 kg
uovo,1
noce moscata
burro, 35 gr
farina, 2 cucchiai
latte, 2 bicchieri
mozzarella, 150 gr
fontina, 100 gr
pane grattugiato,
3 cucchiai
sale e pepe

Lavate le patate e fatele lessare in abbondante acqua per 20 minuti. Sbucciate le patate e passatele nello schiacciapatate raccogliendo il ricavato in una ciotola.
Aggiungete l’uovo intero e insaporite con una grattugiata di noce moscata,sale e pepe e mescolate bene.
Sciogliete 25 gr di burro in un tegamino, aggiungete la farina mescolando per evitare la formazione di grumi, levate dal fuoco e unite poco alla volta il latte bollente, mescolando con la frusta.
Rimettete sul fuoco, condite con sale e pepe e fate cuocere per 5-6 minuti, mescolando.
Incorporate nella besciamella preparata e i formaggi a pezzettini.
Imburrate una teglia e cospargete il fondere ‘e pareti con del pangrattato.
Adagiate nella teglia uno strato con metà delle patate e livellatele.
Versate sulle patate la besciamella ai formaggi e copritela con un altro strato di patate.
Passate il timballo nel forno già caldo, a 180°, per circa 20 minuti.


Published by:

Ravioli di carciofi e ricotta per la domenica di Pasqua vegetariana

Vi proponiamo un ricetta veramente squisita che vi consigliamo di preparare per il pranzo della domenica di Pasqua.

Ravioli di carciofi e ricotta

Per la pasta 300 grammi di farina 3 uova Sale

Per il ripieno 6 carciofi 1 cipolla bianca 200 g di ricotta foglioline di menta rametti di maggiorana 100 g di scamorza  grattugiata Olio extravergine d’oliva Sale Pepe

Per il condimento 200 g di burro rametti di timo

Preparate la pasta all’uovo, quando l’impasto sarà pronto, avvolgetelo in un panno pulito e  fatelo riposare per mezz’ora circa. Pulite i carciofi privandoli delle foglie più dure e della barbetta centrale. Tagliateli in piccoli pezzi, tritate la cipolla  e fatela appassire a fuoco lento in olio caldo. Unite i carciofi e fateli stufare per circa 10 . Aggiungete un bicchiere d’acqua calda, fate andare sinchè non saranno cotti. Aggiustate di sale e pepe e spegnete il fuoco. Lasciate raffreddare un poco e passate il tutto nel frullatore. Schiacciate la ricotta, ed unitela ai carciofi, mescolate, aggiungete la menta e la maggiorana ed infine il  la scamorza grattugiata. Riprendete la pasta all’uovo e spinatela in una sfoglia abbastanza sottile.Tagliate la sfoglia in strisce di una decina di centimetri di larghezza, e ad intervalli regolari posizionate al centro un cucchiaio di ripieno. Richiudete la striscia di sfoglia ripiegandola su se stessa, fate una leggera pressione sulla sfoglia intorno al ripieno in modo da far uscire l’aria all’interno dei ravioli. Ricavate i singoli ravioli e sistemateli in un canestro ricoperto da un tovagliolo infarinato. Portate ad ebollizione abbondante acqua salata e fateli lessare. Preparate il condimento facendo sciogliere il burro in una padella molto ampia dove  aggiungerete il timo fresco. Scolate i ravioli e fateli saltare nel burro per qualche minuto. Servite con una generosa spolverata di parmigiano.

Published by:

Gnocchi gratinati ai formaggi per il pranzo di Pasqua

Gnocchi gratinati  ai formaggi per il pranzo di Pasqua

Questo piatto di gnocchi gratinati, può costituire un ottimo primo per la tavola di Pasqua, specialmente se scegliete di non farli in casa ma di usare gnocchi freschi comprati nel negozio di pasta fresca, dunque già pronti. Con questo prodotto potrete preparare la vostra teglia il giorno prima ed infornarlo pochi minuti prima di portarlo in tavola.

Gnocchi gratinati  ai formaggi per il pranzo di Pasqua

Ingredienti
gnocchi di patate, 600 gr
emmental, 40 gr
gorgonzola, 40 gr
fontina, 40 gr
ricotta, 40 gr
panna fresca, 50 mi
formaggio grana grattugiato,30 gr
maggiorana fresca

Grattugiate emmental e fontina, riducete a pezzetti il gorgonzola e fateli fondere a bagnomaria con la panna. Aggiungete alla fine la maggiorana.
Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolateli appena vengono a galla e conditeli con la salsa
ai formaggi.
Versate gli gnocchi in una pirofila, spolverizzate la superficie con il formaggio grana grattugiato
e un poco di pepe e ponete a gratinare nel forno già caldo, a 220°, per 10 minuti.
Estraete la pirofila dal forno appena la superficie avrà preso un colore dorato.
Fate riposare qualche minuto e portate in tavola.

Published by:

Risotto mimosa, il classico per la Festa della donna

Risotto mimosa

Il risotto mimosa è un classico piatto per la festa della donna. Un piatto di semplice realizzazione e di poca spesa. Confezioniamolo con il verde degli asparagi, avrà un gusto veramente primaverile.

 Risotto mimosa

Ingredienti
500 g di  asparagi
2 uova sode
zafferano in fili
30 g cipolla
olio extravergine di oliva
300 g di riso
1,5 l di brodo vegetale
1 spicchio d’aglio
2 cucchiai di parmigiano
1 mazzetto di prezzemolo
2 cl di vino bianco secco
sale
pepe




Pulite gli asparagi  i mmergeteli in una pentola di acqua bollente per 5-10 minuti .Scolate gli asparagi, tagliatene le punte, e frullatene la restante parte verde e morbida .

Fate soffriggere dolcemente l’aglio,  la cipolla tagliata a fettine finissime in un poco d’olio, aggiungete il riso e la crema di asparagi. Bagnate col vino bianco. Unite poco per volta il brodo ed amalgamate. A metà cottura unire lo zafferano e un poco di prezzemolo tritato. Mantecate il risotto con il burro e il parmigiano reggiano  regolandovi con il pepe, ed aggiustando eventualmente di sale. Ponete il riso in un piatto da portata e completate la presentazione decorando il vostro risotto mimosa con le punte degli asparagi e sbriciolando  al centro del piatto il tuorlo delle uova sode  e un poco di prezzemolo tritato.


Published by:

Frittelle salate di pasta di Carnevale

Frittelle salate di pasta di carnevale

Se avete della pasta avanzata, come spesso accade, provate a elaborare questo gustoso piatto di frittelle salate di pasta. Oltre a riciclare la pasta avanzata vi regaleranno un primo piatto diverso e saporito. Adattissimo primo piatto di Carnevale. nella preparazione potete utilizzare vari formati di pasta o spezzare in tre parti gli spaghetti.

Frittelle salate di pasta di carnevale

Ingredienti 

300 grammi di pasta avanzata spezzata o corta
200 grammi di prosciutto cotto a dadi
Olio per friggere
Sale
Pane grattato
100 grammi di formaggio grattugiato
1 uovo



Cuocete la pasta al dente, scolatela. Mette il burro in una pentola, scioglietelo e buttate la pasta mescolando. Fate cuocere 5 minuti, togliete dal fuoco e quando si fredda unite l’uovo e il prosciutto. Lavorate, unite il formaggio grattugiato, il sale e amalgamate bene.
Fate delle sfere piccole, passatele nel pangrattato e friggete nell’olio caldo per 5 minuti. Scolatele e mettetele sulla carta assorbente. Servite calde.

Published by:

Lasagne di Carnevale

Lasagne di CarnevaleIl Carnevale è iniziato e ci aspetta la preparazione di domenica di Carnevale.

Se volete un primo piatto che sazi e che vi  permetta di eliminare magari anche il secondo , che ne dite della nostra squisita proposta: un primo di lasagne. Un pranzo veloce e gustoso che ci dà la possibilità di passare subito alle chiacchiere e ai dolcetti colorati.

Lasage di carnevale

Ingredienti:
300 g lasagne
200 g salsiccia
150 g mozzarella
150 g ricotta
3 uova  (2 sode)
sugo di pomodoro
parmigiano
olio burro
sale pepe

Ammorbidire le lasagne, metterne uno strato in una teglia imburrata, unire la salsiccia soffritta nell’olio, spellata e tagliata a pezzetti, la mozzarella a dadini e la ricotta, versare l’uovo sbattuto con il parmigiano, pepare aggiungere qualche fettina di uovo sodo, cospargere con il sugo preparato e fiocchetti di burro, fare un secondo strato e infornare per 40 minuti.

Published by:

Zuppa piemontese di Sant’Antonio

Il 17 Gennaio è la festa di Sant’Antonio santo protettore del fuoco e degli animali, ma anche girono che dà, in un certo senso avvio al Carnevale in cucina. E sì, per festeggiare Sant’Antonio, quasi ovunque, si preparano zuppe con le cotiche, salsicce arrosto, cotechini e dolci squisiti. Vi proponiamo un squisita zuppa che ci viene dall’arte culinaria del Piemonte.

Zuppa piemontese di Sant’Antonio

Ingredienti:
300 grammi di pasta corta varia
1 verza
200 grammi di cotiche
100 grammi di pancetta a cubetti
100 grammi di lardo
1 zampa di maiale
prezzemolo
1 cipolla


Mettiamo a bollire la zampa di maiale, la cipolla divisa a metà e il prezzemolo per circa 2 ore a fuoco basso; sgrassiamo il brodo, saliamolo e a fine cottura mettiamo da parte la zampa.

Mondiamo e laviamo la verza; mettiamo lo strutto in una pentola e uniamo la verza tagliata a striscioline e la pancetta; facciamo rosolare poi uniamo il brodo sgrassato e facciamo prendere il bollore. Uniamo la pasta mescoliamo ed aggiungiamo anche la zampa precedentemente cotta. Portiamo a cottura e serviamo caldo.


Published by: