EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vincotto o vin brulé

3 Replies

Consigli e altro in cucina

Il vincotto è una buona medicina per le serate fredde all’aperto o per i primi sintomi di raffreddore. Il vincotto, o vin brulé , questa è la traduzione del termine in francese. Non è solo un medicinale casalingo ma porta anche allegria nel gruppo.

 

Il vincotto o mosto cotto era prodotto sin dai tempi degli antichi Romani.  Il vincotto di uva nel nostro Paese assume diversi nomi a secondo dello scopo o della lavorazione per ottenerlo.  Ad esempio, Romagna, Marche e Sardegna diventa saba  ed in Veneto vincotto.

Vincotto proprietà curative

Il vincotto se si beve caldo, aromatizzato con spezie, ci aiuta ad allontanare l’influenza, la tosse e il raffreddore. Durante l’ebollizione infatti il mosto,  va a duplicare duplicano il potenziale antiossidante del vino . Il consiglio è quello di bere una bella sorsata di vino brulè poco prima di andare a letto, visto che riscalda le coltri e ci tiene ben protetti. Respirate anche i suoi vapori, che sembra aiutino a liberare le vie respiratorie.

 

Vincotto ricetta della bevanda

 

La bevanda del vincotto si prepara semplicemente ed è  abbastanza velocemente, importante e non far superare mai al nostro vino  gli 83° C. Infatti così l’alcool contenuto evaporerebbe e le spezie cambierebbero il loro sapore. Le varianti come in tutte le ricette sono molteplici. Questa è la nostra ricetta che speriamo vi faccia piacere e anche rimettere presto in salute.

Ingredienti
3 stecche di cannella,
250 grammi di zucchero,
10 chiodi di garofano,
un pizzico di cardamomo
2 arance biologiche ,
un limone biologico,
una mela biologica
un pizzico di noce moscata.

Lavate arance e limoni, tagliate la scorza.

Lavate la mela, togliete il torsolo e affettatela a rondelle molto sottili.

Versate il vino in una pentola capiente, aggiungeteci le stecche di cannella, lo zucchero, i chiodi di garofano, la mela tagliata e le scorze degli agrumi e il pizzico di noce moscata.

Mescolate bene prima di mettere sul fuoco.

Fate bollire per una decina di minuti tenendo la fiamma bassa, ricordate il composto non deve superare una certa gradazione.

Ora dovrete avvicinare, con molta attenzione, una fiamma alla superficie del vino Appena scompare la fiammata blu,spegnete.

Se volete filtrate.

Aspettate qualche minuto e servite.