EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Gastronomia spagnola: tour del prosciutto spagnolo

Comment

Spagna

 

La Spagna è uno dei paesi europei più visitati del mondo, ogni anno milioni di persone lasciano le proprie case per concedersi qualche giorno da turista tra arte, cultura, natura, spiagge meravigliose ed ottimo cibo. Se amate il buon cibo potete trovare tanti preziosi consigli su Ecotourspain.com e scoprire i luoghi in cui nasce il prestigioso prosciutto spagnolo o ”jamón ibérico”.

Lo jamón ibérico è un salume buonissimo e delizioso, il piatto tradizionale della Spagna che potete gustare in ogni locale spagnolo, non c’è trattoria, bottega, mercato o ristorante in cui non sia disponibile dell’ottimo prosciutto, magari da accompagnare a tapas e tortillas. Come sappiamo bene però il modo migliore per assaporare qualcosa è approfondire, informarsi, cercare e toccare con mano, in questo caso vedere dove vengono prodotti questi prosciutti, scoprire tutte le fasi della produzione e della lavorazione.

prosciutto

L’allevamento del maiale iberico si trova per lo più nel sud-ovest del paese, nella parte meridionale della provincia di Salamanca, nella comunità autonoma dell’Estremadura, a Jabugo vicino a Huelva, ma anche a Los Pedroches vicino Cordoba. I maiali vengono allevati con il pascolo libero e all’aperto, mangiano bene e vivono una vita tranquilla, passano le loro giornate nella dehesa, cioè la tipica macchia mediterranea ricca di ghiande, in questo modo crescono in salute e ciò si riflette nella bontà della loro carne, da cui viene fuori il delizioso prosciutto iberico.

Il prezzo del prosciutto iberico varia in base alla sua qualità, si va dai 40,00 ai 160,00 euro al kg, il prodotto migliore che dovete assolutamente assaggiare è il jamon iberico de bellota, ovvero un prosciutto ottenuto da maiali iberici allevati allo stato brado nella dehesa. I prezzi possono sembrare alti ed in effetti lo sono, ma dato che si tratta di un salume molto grasso e calorico (350 kcal per 100, contro le 200 kcal del prosciutto italiano), potete anche acquistarne due fettine per un totale di 30 – 50 gr e magari provare tipi diversi tipi, accompagnandoli con un po’ di pane.

Se siete appassionati di jamon spagnolo e volete scoprirne le origini, le sfumature e i luoghi in cui nasce, se vi alletta l’idea di degustarlo direttamente dai produttori, accompagnandolo a dell’ottimo vino, potete partecipare ai percorsi del prosciutto iberico, delle vacanze ad hoc dedicate a chi vuole sapere tutto su questo prodotto numero uno al mondo.

L’Estremadura è la regione spagnola in cui è concentrata la maggiore produzione del prosciutto spagnolo, ci sono zone molto ampie destinate all’allevamento e i terreni dedicati al pascono superano il milione di ettari. L’allevamento naturale del maiale, libero di mangiare e camminare nelle dehesa fa sì che il grasso dell’animale penetri nella carne dando vita al delizioso jamón ibérico.

Il momento migliore per intraprendere il tour del prosciutto spagnolo è la primavera quando il clima è mite, gli animali al pascolo e i campi impreziositi da fiori e piantine che si estendono per chilometri e chilometri. Il tour dello jamón ibérico attraversa 19 comuni che vanno dall’area di Montanchez e di Tamuja, in provincia di Caceres, passando per Sierra Norte in cui ci sono numerose aziende che godono della certificazione “Denominazione di Origine nella Dehesa dell’Estremadura”, sinonimo di qualità e genuinità. Il tour procede poi verso Baños de Montemayor, Hervas, Jarandilla de la Vera e Deleitosa.

 

Lascia un commento