EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Gli italiani consumano troppi dolci

Comment

Diete e Linea

Gli italiani amano i dolci mentre mangiano poco pesce, frutta e verdura. Secondo i dati emersi dal Test della piramide alimentare della campagna curare la salute 2015, la nostra dieta non è particolarmente equilibrata e sana.


 

 Troppi dolci e poco pesce

 Dall’indagine, che ha riguardato 2400 persone, emerge che il pesce non viene mangiato dal 62% mentre l’82% degli italiani non consuma le quattro porzioni di cereali suggerite. La dieta di ogni giorno è povera di verdura, cereali, frutta e pesce mentre è ricca di dolci: ben il 48% delle donne, a tutte le età, ne abusa, invece, fra gli uomini la percentuale scende al 45%.

dolci

La ricerca mostra che la classica dieta mediterranea sia, almeno in parte, stata abbandonata in favore di uno stile meno salutare. Abbondare con i dolciumi può, col tempo, esporre a numerosi rischi come per esempio il sovrappeso e il diabete di tipo 2, noto come alimentare.

I principali errori emersi dallo studio sono la riduzione del consumo del pesce, dei cereali e della frutta e verdura di stagione. Il pesce è una fonte importante di proteine e grassi buoni, utili per il benessere dell’apparato cardiocircolatorio.

 

La verdura e la frutta di stagione, oltre ad essere una miniera di sali minerali e vitamine, apportano le fibre che saziano a lungo e combattono la stitichezza; inoltre, le fibre riducono l’
assorbimento dei grassi e del glucosio a livello intestinale.

 images (4)

 

Come migliorare la dieta

 Per migliorare la dieta quotidiana e prevenire l’insorgenza di numerose patologie è importante assicurarsi cinque porzioni di frutta e verdura al giorno; altrettanto indispensabile la carne da alternare al pesce e alle uova. Seguire un’alimentazione sana non è particolarmente impegnativo perché si possono scegliere preparazioni basilari e poco complicate.

 

Per cercare di ridurre il consumo giornaliero di dolci è bene fare cinque piccoli pasti così da limitare gli attacchi di fame. La colazione non deve mai essere saltata perché permette di essere concentrati ed attivi; a metà mattina è consigliabile uno spuntino, per esempio con uno yogurt o un frutto fresco. A pranzo si può optare per un primo leggero, un contorno e della frutta mentre per la merenda del pomeriggio va benissimo un mix di frutta secca. La cena dovrebbe essere leggera, in modo da favorire il sonno evitando le preparazioni elaborate. Gli alimenti devono essere alternati, evitando gli eccessi ma anche le inutili demonizzazioni.

Lascia un commento